rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Calcio

Post Mazarese-Akragas, Anastasi: "Battuta una delle squadre migliori, continuiamo a pensare partita dopo partita"

Il tecnico biancazzurro è soddisfatto ma invita tutti alla concentrazione massima: "Il campionato è in bilico, se pensiamo di aver già vinto non abbiamo capito nulla". Un pensiero anche per i tifosi: "Straordinari e maturi, orgogliosi del loro sostegno"

Alla fine della sfida vinta contro la Mazarese il tecnico dell'Akragas Giuseppe Anastasi è soddisfatto ma predica concentrazione massima in vista del proseguo di un campionato che vede i biancazzurri in questo momento in testa assieme alla Nissa.

L'allenatore del Gigante ha espresso le sue considerazioni sul match elogiando gli avversari: "Entrambe le squadre - ha affermato - hanno giocato una delle partite più belle fino ad adesso. Merito anche della Mazarese che si è giocata la partita a viso aperto soprattutto nel secondo tempo: nel primo tempo abbiamo giocato meglio noi. La differenza sta nel fatto che noi abbiamo segnato mentre loro non hanno sfruttato le loro due occasioni: va detto che anche noi nel primo tempo abbiamo avuto due occasioni importanti. Comunque lo dico e non per frase fatta che la Mazarese è una delle squadre più forti incontrate fino ad adesso".

Il tecnico biancazzurro ha poi  invitato tutti a non abbandonarsi all'entusiasmo dopo questa vittoria avvenuta in un altro scontro diretto: "Per me le partite sono tutte uguali - ha spiegato - da tempo si parlava di questo filotto di partite che decidevano qualcosa di importante. Ad oggi siamo ancora tutti lì, anche chi ha venti punti, ci sono ancor 15-16 gare da giocare. Essere contenti e soddisfatti per il risultato sì ma se oggi pensiamo di aver vinto il campionato vuol dire che non si è capito niente":

Per Anastasi la testa è già tutta al quarto di finale contro Marineo : "Pensiamo partita per partita, mercoledì abbiamo Marineo. Le partite infrasettimanale non si giocano tanto per giocare. Abbiamo una rosa ampia con giocatori che si equivalgono. Deve essere una partita vera: se mi accorgessi che qualcuno si tira fuori per me ha finito con l’Akragas".  In chiusura l'allenatore biancazzurro ha parlato anche del sostegno dei tifosi: "Inatteso vedere in Eccellenza  sempre persone che seguono così una squadra - conclude - e che lo fanno con una maturità per cui mi complimento: tifano senza mai disturbare. Le critiche ci saranno sempre e ci sta ma noi dobbiamo essere orgogliosi di questi tifosi che ci sostengono e ci incitano ogni domenica"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Post Mazarese-Akragas, Anastasi: "Battuta una delle squadre migliori, continuiamo a pensare partita dopo partita"

AgrigentoNotizie è in caricamento