rotate-mobile
Calcio Canicattì

Troppe critiche, Retegui risponde coi gol: l'italoargentino salva la sua Nazionale

Contro Malta il ragazzo ha aperto le marcature, sua la rete del momentaneo 1 a 0: pure il narese di origini Grifo e l'ex Akragas, Zach Muscat, hanno disputato la sfida di qualificazione a Euro 2024

Piovono critiche sulla testa di Mateo Retegui. L’attaccante argentino - che gioca con gli azzurri grazie alle origini della bisnonna di Canicatti - ha ricevuto fin troppi pareri negativi. A scatenare l’ira dei tifosi della nazionale, sarebbe stata un’intervista di Retegui rilasciata in lingua spagnola.

Retegui, che è in Italia da appena una settimana, è diventato - in poco tempo - uno dei perni fondamentali dell’attacco azzurro.

Due partite e due gol, è questo il bottino del centravanti di 23 anni. Retegui, anche ieri, ha fatto il suo. Il giocatore in forza al Tigre, si è ritagliato spazi, ha creato occasioni ed alla fine ha aperto le marcature con un gran gol di testa. Mancini ha il suo nuovo attaccante e lui, Retegui, alza le spalle e risponde sul campo. Tanta "agrigentinità" nella gara di qualificazione degli azzurri dove sono subentrati Vincenzo Grifo, con origini di Naro, e il difensore maltese Zach Muscat, ex colonna dell'Akragas. 

La corsa ed Euro2024 è già cominciata. Sarà Retegui il nuovo trascinatore dell’Italia? Ai gol l’ardua sentenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppe critiche, Retegui risponde coi gol: l'italoargentino salva la sua Nazionale

AgrigentoNotizie è in caricamento