rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Calcio

Licata, Romano amareggiato: "Abbiamo sprecato tanto, adesso testa al Catania"

L'allenatore dei gialloblu ha commentato la prestazione dei suoi nel match contro la Vibonese, perso in trasferta per 2-1

"Una bellissima partita, tra due squadre che giocano a calcio. Un peccato aver subito il gol a cinque minuti dalla fine". Pippo Romano, allenatore del Licata, commenta così la sconfitta rimediata dai suoi sul campo della Vibonese. Al Luigi Razza, i padroni di casa si sono imposti 2-1, con un gol ottenuto nelle fasi finali del match. Il Licata, autore di un ottimo primo tempo, nella ripresa ha avuto difficoltà nella gestione del possesso palla e ha palesato alcune disattenzioni difensive che si sono rivelate determinanti ai fini del risultato finale. I gialloblu, peraltro, nella seconda frazione di gioco non hanno creato moltissime palle gol. 

"La squadra mi è piaciuta, la prestazione a mio avviso c'è stata - ha commentato Romano - Da qui bisogna ripartire, con grande impegno. Abbiamo sprecato tanto, torniamo a casa con l'amaro in bocca. La Vibonese ha avuto anche paura di perderla ad un certo punto, poi si sono messi a specchio e con fortuna hanno trovato la via della rete".

Romano, infine, si è soffermato sulle incertezze del reparto arretrato: "Siamo stati ingenui e poco esperti: su una palla vagante così, in area, doveva esserci una comunicazione diversa. Potevamo evitare di prendere gol su questo tipo di azione, resta il rammarico per non aver portato a casa punti preziosi. Adesso serve ripartire immediatamente, domenica affronteremo la squadra più forte del campionato". 

Il Licata, ora, è atteso da un importante match: la sfida di domenica al Dino Liotta, alle 15, vedrà i gialloblu affrontare il Catania. 

Gli etnei, nel posticipo della seconda giornata di campionato, hanno battuto a fatica il San Luca, grazie ad un rigore di Russotto siglato a cinque minuti dal triplice fischio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licata, Romano amareggiato: "Abbiamo sprecato tanto, adesso testa al Catania"

AgrigentoNotizie è in caricamento