rotate-mobile
Calcio

Licata, Di Benedetto vede il bicchiere mezzo pieno: “Risultato negativo, ma prestazione di ottimo livello”

Le parole del vicepresidente gialloblu, che analizza il momento della squadra: "Dispiace per il risultato ma non posso che essere soddisfatto per la bella prestazione offerta dai ragazzi con il Santa Maria Cilento"

“Nonostante la sconfitta che ha interrotto una lunga serie di 8 risultati utili consecutivi  non posso che essere soddisfatto per la bella prestazione offerta dai ragazzi con il Santa Maria Cilento".

Lo ha dichiarato il vicepresidente gialloblu, Alfonso Di Benedetto, intervistato stamani da "La Sicilia". Il quotidiano ha voluto analizzare col dirigente gialloblu il momento della squadra allenata da Pippo Romano.

"Nel primo tempo, abbiamo controllato tranquillamente, e creato anche un paio di azioni che avrebbero potuto fare male agli avversari. Nella ripresa, invece, il gol che ha spezzato l’equilibrio su un calcio di punizione, a mio avviso, inesistente, ed un arbitraggio non all’altezza della situazione che ci ha parecchio penalizzato. Siamo stati costretti a soccombere sul piano del risultato, non certamente della prestazione offerta dal Licata, che ha sempre giocato a viso aperto e che, ancora una volta, ci rende sempre più soddisfatti ed orgogliosi di questi nostri ragazzi”

Il vicepresidente commenta, poi, le ambizioni della squadra: “La delusione è relativa - aggiunge Di Benedetto - sia perché noi puntiamo soprattutto a fare un bel campionato, lontano dalle zone pericolose della classifica, sia perché il quarto posto potrebbe anche arrivare domenica prossima nel caso di auspicabile vittoria con la Vibonese. Principalmente, però, come società, intendiamo sottolineare la politica di lancio e valorizzazione dei tanti giovani messi a disposizione di mister Romano che sta dando frutti eccellenti. Non dimentichiamoci che il Licata è la squadra più giovane di questo torneo e che al momento giusto tira fuori il giovane di turno, pronto a dare il sui notevole contributo alla causa comune del Licata. Dopo i tre gol di Saito a Castrovillari, mi piace sottolineare la bella prestazione, e il gol, messo a segno da Asata, un ragazzo nigeriano di appena 18 anni, da poco in forza al Licata; un giocatore su cui crediamo molto e dalle indubbie qualità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licata, Di Benedetto vede il bicchiere mezzo pieno: “Risultato negativo, ma prestazione di ottimo livello”

AgrigentoNotizie è in caricamento