Domenica, 24 Ottobre 2021
Calcio

L'Akragas vince di misura su Marineo, Anastasi è soddisfatto: "Panchina decisiva, siamo un bel gruppo"

Per il tecnico la testa va subito alla Coppa Italia: "La partita contro lo Sciacca è importante, vogliamo fare bene in tutte e due le competizioni"

L'Akragas ha battuto per 1-0 l'Oratorio San Ciro e Giorgio di Marineo al termine di una partita combattuta nella quale è stato decisivo il gol del subentrato Lukas Corner al 56' della ripresa con un destro all'angolino basso. Il tecnico della formazione biancazzurra Giuseppe Anastasi ha espresso al termine della gara la sua soddisfazione.

Anastasi ha elogiato il valore complessivo della squadra, vittoriosa grazie all'apporto cambi: "Mi conforta perché vuol dire che chi entra dalla panchina fa parte del gruppo positivamente e questo mi fa ben sperare Siamo ancora all’inizio non mi esalto per le vittorie non mi abbatto per le sconfitte".

L'allenatore dell'Akragas ha poi parlato della condizione della squadra: "Dobbiamo essere equilibrati, siamo partiti in ritardo e stiamo facendo un cammino discreto in campionato e coppa. Vogliamo essere in tutte e due le competizioni, per farlo serve gente fresca. Oggi Ferrigno per esempio era una scelta mirata perché avevo Martinich che è un ottimo giocatore ma non ha ancora trovato l’equilibrio della partita. Più che i tre punti conta lo spirito di sacrificio: la vittoria viene da lì".

In merito al prossimo impegno in Coppa Italia contro lo Sciacca il tecnico biancazzurro ha suonato la carica: "Io partite che si giocano tanto per giocare non ci sono e i ragazzi lo sanno. Dobbiamo andare a Sciacca consapevoli di incontrare una grande squadra, perché lo ha dimostrato, ma anche consci di essere un’ottima squadra che può giocarsela contro tutti. La Coppa Italia è un obiettivo, non va sottovalutata: se qualcuno lo farà prenderò le mie decisioni".

Il tecnico biancazzurro ha infine parlato della prestazione degli avversari: "Il Marineo è una squadra che ha fatto sette gol e subiti due, si chiude dietro la palla e non ti concede spazi e nonostante noi avessimo la superiorità sulle fasce riuscivano a chiudere le diagonali. Con pazienza e con i cambi della panchina siamo riusciti a cambiare la partita. Per questo parlo di gruppo importante perché chi è entrato ha capito la difficoltà del match":

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Akragas vince di misura su Marineo, Anastasi è soddisfatto: "Panchina decisiva, siamo un bel gruppo"

AgrigentoNotizie è in caricamento