rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Calcio

Il Canicattì cala il pokerissimo sul Marsala ed è sempre più primo, Bonfatto: “Volevamo ripartire bene e ci siamo riusciti”

A Strasatti i biancorossi dopo un inizio tirato vincono 1-5 grazie alle reti di Raimondi, Garufo e Iraci (doppietta) successive al primo autogol lilibetano. La sconfitta dell’Akragas e il pari del Misilmeri a Mazara porta i racinari a + 5 dal secondo posto

Inizia col piede giusto il girone di ritorno del Canicattì, capolista del campionato di Eccellenza/A. I biancorossi si sono infatti imposti sul Dolce Onorio Marsala, nel campo di gioco di Strasatti, per 5-1 al termine di una partita in realtà più tirata di quanto suggerisca il punteggio finale, ma comunque legittimata in corso d’opera.

La squadra di Lillo Bonfatto si è portata in vantaggio al 15’ in virtù di un autogol dei padroni di casa, che un quarto d’ora dopo sono riusciti a pareggiare grazie all’ex Rosella, bravo ad approfittare di una dormita collegiale della difesa biancorossa. Al 36’ Iezzi ha l’occasione di riportare in vantaggio la squadra fallendo l’occasione a tu per tu col portiere avversario. Trattasi comunque del preludio al gol del 2-1 che arriva alla fine del primo tempo con Pippo Raimondi che veste i panni del cannoniere segnando in acrobazia.

Nella ripresa i biancorossi riescono a trovare quasi subito il 3-1 con Garufo su punizione al 53’. Marsala ha l’occasione per accorciare il passivo con Arini ma Barbagallo nell’occasione è reattivo. Nel finale il Canicattì prende il largo con Iraci che tra il 90’ e il 92’ segna la doppietta che fissa il risultato sull’1-5 finale e che gli vale la vetta della classifica dei capocannonieri del torneo assieme a De Luca, Carioto e Santangelo. In virtù di questo successo il Canicattì resta primo in classifica, con la miglior difesa del torneo, a quota 35 punti, allungando sia sul Misilmeri, bloccato sul pari dal Mazara, che sull’Akragas sconfitto a Sciacca.

L’allenatore biancorosso Lillo Bonfatto a fine partita è apparso complessivamente soddisfatto nonostante qualche giro a vuoto durante la gara: “Non parliamo di atteggiamento - ha affermato -parliamo solo del fatto che dopo essere stati fermi le prime partite sono le più particolari. Poi oggi affrontavamo una squadra in bassa classifica che cerca di metterti in difficoltà: noi dovevamo essere più bravi nel gestirla meglio però ci prendiamo una vittoria importante. Volevamo iniziare bene e ci siamo riusciti”.

Il tecnico in merito alla classifica continua a non sbilanciarsi troppo: “Noi dobbiamo guardare al nostro percorso - ha spiegato - quello di lavorare bene durante la settimana e arrivare la domenica per portare il massimo: alle volte può riuscire bene alle volte può riuscire male ma l’importante è non sbagliare mai atteggiamento. I risultati degli altri li guardiamo ma io penso esclusivamente ai miei”.

La testa adesso per il mister è tutta al prossimo impegno che vedrà il Canicattì contrapposto al Mazara: “Il campionato è lungo e c’è il girone di ritorno da giocare  -conclude -con partite complicate e squadre forti: domenica sarà una di queste. Il Mazara adesso col mercato ha fatto sforzi e investimenti prendendo giocatori importanti: anche loro adesso sono una squadra competitiva”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Canicattì cala il pokerissimo sul Marsala ed è sempre più primo, Bonfatto: “Volevamo ripartire bene e ci siamo riusciti”

AgrigentoNotizie è in caricamento