rotate-mobile
Calcio

Canicattì, il difensore Pettinato dopo il salto in D: “L’unione ha fatto la differenza, vogliamo onorare il finale di stagione”

Il centrale messinese, tra i protagonisti della cavalcata biancorossa, analizza il percorso della squadra: “Siamo un gruppo di uomini veri e per questo siamo riusciti a vincere di gran carriera questo campionato difficile”

difensore centrale Davide Pettinato, che assieme all’altro stopper Raimondi e ai terzini Di Mercurio e Tedesco ha dato vita a quello che ad oggi è il reparto più solido del girone A di Eccellenza. Il calciatore messinese, giunto alla seconda promozione consecutiva esprime le sue considerazioni a pochi giorni dal grande traguardo.

In prima battuta Pettinato parla dello stato d’animo della squadra, che sta preparando il recupero della sfida contro l’Enna: “Abbiamo ripreso gli allenamenti con uno spirito più sereno - spiega ad AgrigentoNotizie - ma sempre con la massima determinazione: abbiamo un finale di campionato da onorare al quale arriviamo con una maggiore serenità dopo aver ottenuto un traguardo importante.

Il difensore biancorosso si sofferma poi sul rendimento del suo reparto sottolineando i meriti dell’intera squadra e l’importanza dell’esperienza: “Siamo la difesa per adesso meno battuta del torneo - afferma - e probabilmente potevamo prendere pure meno gol evitando qualche distrazione. Di base credo che sia importante sottolineare i meriti di tutti i reparti. Un applauso va fatto al reparto offensivo perché loro sono i primi difensori e ai centrocampisti per la loro capacità di fare filtro in mezzo al campo. Detto ciò, credo che avere quattro giocatori navigati in difesa, a cui si è aggiunto Barbagallo che ci ha ulteriormente aiutato anche in ottica under, ha sicuramente aiutato. Gente di esperienza come me, Raimondi, Di Mercurio, Tedesco che ha fatto tanti campionati giocando sempre bene è un valore aggiunto e come reparto ci siamo trovati bene. Per altro io e Raimondi ci siamo ritrovati dopo aver giocato assieme in Serie D a Leonforte: c’è stata una buona intesa e quest’anno abbiamo continuato su quel sentiero”.

Pettinato spiega poi quelle che sono le sue emozioni in merito al risultato ottenuto quest’anno: “Le promozioni hanno sempre un valore diverso rispetto alle altre - racconta - ogni stagione ha la sua storia e l’importanza del percorso che hai compiuto lo capisci col passare del tempo. Questa ha un grande valore perché il Canicattì mancava dalla D da ventotto anni e questo già basta. Inoltre, abbiamo vinto un campionato che sinceramente poteva anche finire punto a punto perché c’erano cinque-sei squadre che potevano vincere questo campionato. Noi siamo riusciti a imporci andando anche oltre le nostre aspettative visto che ci siamo portati a 8 punti dalla seconda: non ci aspettavamo un exploit così ma resta il fatto che aver riportato questa piazza in D dopo tanti anni da a questa promozione un sapore dolcissimo”.

Il difensore biancorosso sottolinea poi come l’unità di intenti dell’ambiente abbia fatto la differenza: “Il livello dei giocatori in queste categorie benomale si equivale - sottolinea - siamo tutti buoni giocatori. Quello che ha fatto veramente la differenza qui è il gruppo, un gruppo composto da grandi uomini. Anche noi, come tutte le famiglie, siamo passati da qualche difficoltà e l’abbiamo superata: abbiamo ragionato con un unico pensiero giocatori, allenatore, società. Da lì abbiamo intrapreso il nostro percorso portando la nave in porto con la stessa unità di intenti. Questo ha fatto la differenza”.

In chiusura il difensore biancorosso parla della sfida di domenica, che vedrà i biancorossi contrapposti all’Enna fuori casa, spiegando come comunque la voglia di far bene resti alta anche dopo il grande traguardo: “L’idea è sempre quella di onorare gli ultimi incontri, abbiamo dei record da rispettare - conclude - siamo il miglior attacco e la miglior difesa. Se giocherà chi magari è sceso in campo poco lo farà con la voglia di dimostrare il proprio valore. Posto che partite facili non esistono, sappiamo che sarà dura: anche se abbiamo vinto il campionato io mentalmente ci tengo a fare bene e in campo le motivazioni si trovano sempre e comunque.

Link eccellenza-canicatti-pettinato-intervista

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canicattì, il difensore Pettinato dopo il salto in D: “L’unione ha fatto la differenza, vogliamo onorare il finale di stagione”

AgrigentoNotizie è in caricamento