rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Calcio

Matera suona la carica: “Vogliamo coronare un sogno che inseguiamo da anni, a Misilmeri per giocarcela a viso aperto”

Il centravanti palermitano sottolinea la forza dell’ambiente: “Siamo un gruppo coeso con una società seria e una tifoseria sempre al nostro fianco, abbiamo una mentalità vincente”. Sui gol: “Dispiace aver segnato poco ma ci sono ancora molte partite, l’importante è che vinca la squadra”

L’attaccante Federico Matera è una delle grandi firme del Canicattì che per ora sta dominando il girone A di Eccellenza. Pur segnando di meno rispetto a quelli che sono i suoi standard il centravanti palermitano si è ritagliato uno spazio importante, contribuendo con la sua esperienza alle performance del forte e assortito reparto offensivo racinaro, il migliore del campionato.

Tornato in biancorosso a inizio campionato dopo la breve esperienza alla Nissa, la punta del Canicattì spiega cosa significhi per lui giocare in questa squadra: “Sono tornato a casa mia -spiega ad AgrigentoNotizie -la scorsa stagione me ne sono andato perché mi ero prefissato obiettivi diversi ma ci siamo lasciati bene. Appena però c’è stata l’occasione dopo prime cinque partite l’ho colta: qui ho lasciato molti amici nonché compagni con cui ho giocato assieme, il pensiero di tornare l’ho sempre avuto. In questi anni abbiamo sempre provato a fare il grande salto: negli anni passati ci ha fermato la pandemia: questa stagione è l’occasione giusta per coronare questo sogno che tutti vogliamo”.

L’attaccante palermitano dà poi la sua chiave di lettura in merito al percorso brillante che sta compiendo la sua squadra sino ad ora: “La nostra forza sta nel gruppo squadra coeso che si è creato -afferma - nell’avere una società seria alle spalle e una tifoseria che ci sta sempre a fianco nonostante siamo costretti a giocare lontano da Canicattì cambiando spesso sede delle partite. In paese ci fanno sentire un calore indescrivibile, non ci manca nulla e il legame dell’intero gruppo squadra è fortissimo: siamo uno per tutti e tutti per uno, dentro e fuori dal campo. Inoltre, abbiamo giocatori che negli anni hanno vinto sempre in questa categoria e questo contribuisce ad avere una mentalità vincente”.

Matera parla poi del suo rendimento personale in zona gol: “All’inizio della stagione nelle prime otto partite avevo fatto quattro gol - sottolinea - quando sono tornato ho trovato una squadra veramente forte e di carattere e dunque ti devi adeguare. Chiaro che per noi attaccanti il gol è importante: mancano nove partite tutte decisive e spero di segnare gol importanti.  Certo comunque è che preferisco segnare di meno e vincere il campionato, fermo restando che più segni meglio è. A livello di gol sono un po’ indietro ai miei standard avendone segnati sei, però se non segno ma mi rendo utile alla squadra facendo quello che serve e vinciamo va bene uguale”.

In conclusione, il centravanti racinaro parla della sfida di domenica prossima che vedrà il Canicattì affrontare fuori casa la Don Carlo Misilmeri, la prima delle inseguitrici distante sette punti: “Sicuramente parliamo di una partita importante -conclude - la prima contro la seconda. I punti di distacco possono sembrare tanti ma sono sette lunghezze con nove partite che mancano che sono tutte scontri diretti: la strada è ancora lunga. Un risultato positivo ci aiuterebbe ad affrontare al meglio gli impegni successivi: sicuramente andremo lì per giocare come facciamo sempre, a viso aperto con l’obiettivo di fare bottino pieno. È normale che vincendo manderemmo un segnale importante al campionato della nostra forza: non ci spaventiamo di nessuno ma non perché siamo primi, è un fatto di mentalità, giochiamo ogni partita come se fosse uno scontro diretto. Penso si sia visto domenica contro il Cus che siamo passati in vantaggio di 5 gol: non esistono le partite facili, ti devi impegnare per fare diventare le partite facili perché altrimenti poi rischi, come ci è successo con Monreale quando abbiamo subito il pareggio ed eravamo in inferiorità numerica”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matera suona la carica: “Vogliamo coronare un sogno che inseguiamo da anni, a Misilmeri per giocarcela a viso aperto”

AgrigentoNotizie è in caricamento