rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Calcio

Canicattì, parola a Di Mercurio: "Siamo un gruppo forte e determinato, andremo a Sciacca per vincere"

Giunto alla sua quarta stagione in biancorosso, il terzino destro classe 1993 è uno dei pretoriani di lungo corso del sodalizio racinaro: "Orgoglioso di essere qui da tanto tempo, questa maglia la sento mia".

Il terzino destro Dennis Di Mercurio anche quest'anno si è confermato come una delle certezze del Canicattì. Nel brillante inizio di stagione della squadra racinara l'esterno classe 1993 ha dato un contributo importante grazie alla sua capacità di spinta accompagnata da una buona presenza in fase di non possesso.

Per Di Mercurio questa è ormai la quarta stagione vissuta con il club biancorosso, del quale è uno dei veterani: "Per me - spiega ad AgrigentoNotizie - è un onore grandissimo.Ho iniziato a giocare qui quattro quando venivo da un anno di transizione che mi aveva visto scendere dalla Lega Pro all'Eccellenza giocando a Mazara. Poi grazie al direttore Avarello e a mister Terranova sono entrato a far parte di quella grandiosa squadra che purtroppo perse la finale lì a Biancavilla. Vestire questa maglia per me è motivo di orgoglio: la sento veramente mia addosso".

Il terzino partinicese nel parlare dell'inizio di stagione sottolinea il valore assoluto del gruppo costruito in estate: "Questa è una grande squadra - afferma -si vede l'impostazione chiara che ha dato la società, che ha voluto subito mettere in chiaro le ambizioni prendendo calciatori ma soprattutto uomini di una certa caratura. C'è voglia, determinazione, un gruppo che si sacrifica e si mette a disposizione affinché la squadra possa fare un campionato di vertice"

Il difensore biancorosso esprime poi le sue considerazioni sul livello del campionato e su cosa sarà necessario per riuscire ad arrivare all'obiettivo finale: "Il campionato quest'anno rispetto al passato non ha una squadra che ammazza la competizione ma ci sono almeno 2-3 tre squadre che possono vincere e altre 4-5 che stanno fare bene e che possono creare problemi a queste squadre. Noi abbiamo una rosa importante, forse un po' corta a livello numerico rispetto  ma non ho dubbi che la società  sarà sempre pronta a fare quello che è necessario affinché la squadra possa essere ancora più forte e lottare in questo campionato. Per vincere questo campionato è fondamentale avere una squadra solida che abbia il carattere e lo spirito di sacrificio necessario per essere lì fino alla fine".

In chiusura Di Mercurio parla del prossimo impegno dei biancorossi che andranno al Gurrera per affrontare lo Sciacca dopo aver forzatamente riposato domenica scorsa a causa del rinvio della sfida contro l'Enna: "Le sensazioni - conclude - sono più che positive. Veniamo da una sconfitta nel derby dove nonostante siamo rimasti in 10 per quasi tutta la gara non abbiamo mai mollato cercando il pareggio: certo è stato un incidente di percorso ma a livello di carattere e consapevolezza sappiamo che questa sconfitta ci aiuterà nella nostra crescita. Ci siamo allenati alla grande in settimana, con il sorriso ma con la solita determinazione che ci contraddistingue ogni domenica: arrivamo alla partita di Sciacca carichi e con la consapevolezza di dovere fare il risultato vista la battuta di arresto e lo stop forzato domenica scorsa contro l'Enna che ci ha fatto scivolare di qualche posizione. Un derby è sempre un incognita ma non sarà un problema: abbiamo ben chiari i nostri obiettivi e sappiamo che dobbiamo andare a Sciacca a imporre il nostro gioco consapevoli di affrontare una squadra con ottime individualità con giocatori di esperienza e giovani che hanno dimostrato di essere pronti. Andremo lì, giocheremo a viso aperto per fare bottino pieno".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canicattì, parola a Di Mercurio: "Siamo un gruppo forte e determinato, andremo a Sciacca per vincere"

AgrigentoNotizie è in caricamento