Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Calcio

Akragas, Anastasi elogia la squadra: "Dimostrata un'ottima mentalità contro avversario forte"

Il tecnico biancazzurro ha poi invitato a non vedere il bicchiere mezzo vuoto: "Tante cose da migliorare ma non dimentichiamo che abbiamo cominciato la stagione da poco"

Sono parole d'apprezzamento quelle spese da Giuseppe Anastasi nei confronti del suo Akragas, uscito vincitore per 3-1 da un derby molto combattuto contro lo Sciacca, nel quale non sono mancate le occasioni ambo le parti.

Il tecnico biancazzurro nel post partita ha invitato a vedere il bicchiere mezzo pieno senza soffermarsi troppo sugli aspetti negativi, elogiando contestualmente gli avversari: "Chi incontra l’Akragas - ha affermato - si chiude e cerca le ripartenze. Se noi non abbiamo pazienza rischiamo tanto. I ragazzi negli ultimi 35 minuti hanno capito l’importanza della partita. Non si può vedere sempre il lato negativo delle partite. Adesso comincia ad esserci una serie positiva sostanziosa. Ci sono tante cose da migliorare e faremo di tutto per farlo ma non vorrei che ci scordassimo che questa squadra ha iniziato da 15 giorni. E’ come se oggi questa fosse la prima uscita: oggi si è vista una partita di cartello contro una squadra ben messa in campo che mi ha fatto un’ottima impressione: complimenti a loro".

Anastasi si è poi soffermato sull'ingresso di Giuffrida, risultato importante nell'economia della gara:" Era un cambio preventivato .ha proseguito - in questo momento ci sono elementi non al 100% e per noi il ritiro è come se stesse finendo adesso. Siamo dovuti partire in maniera diversa rispetto a come si fa di solito in un vero ritiro: ci sta che la brillantezza nelle prime uscite non ci sia ma è messo in conto".

L'allenatore dell'Akragas ha elogiato i suoi ragazzi per l'atteggiamento messo in campo: "La squadra mi è piaciuta per la sua mentalità - ha affermato - stavamo soffrendo nei venti minuti iniziali nel secondo tempo, non ci siamo disuniti e coi cambi abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati. Faccio un plauso ai ragazzi che non hanno mollato fino alla fine".

Anastasi si è soffermato in conclusione sui contropiedi che hanno deciso la partita: "La squadra è stata matura sotto il profilo della cattiveria agonistica -ha concluso perché nel momento di difficoltà siamo riusciti a vincerla con la stessa arma dello Sciacca, quelle delle ripartenze. Guardando la partita si è visto che lo Sciacca giocava in contropiede: nella ripresa pur serrando gli spazi abbiamo cominciato a giocare l’1 contro 1 e ne abbiamo vinti tanti con Giuffrida e Lucas.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Akragas, Anastasi elogia la squadra: "Dimostrata un'ottima mentalità contro avversario forte"

AgrigentoNotizie è in caricamento