rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Calcio

Eccellenza, l'Akragas cala il poker sul Casteltermini e torna in testa alla classifica

Nel recupero della sfida originariamente prevista per domenica all'Esseneto la squadra di Giuseppe Anastasi gioca la sua miglior partita della stagione annichilendo per 4-0 gli avversari grazie alle reti di Corner, Silvano (doppietta) e Leonardi. I biancazzurri raggiungono Canicattì e Mazarese a quota 16 punti: i granata restano fermi a quota 5

Il risultato finale poteva anche essere prevedibile: lo era meno un punteggio così netto. Nel derby agrigentino tra Akragas e Casteltermini i biancazzurri si impongono con un perentorio 4-0, espressione perfetta di quanto si è visto in campo. La squadra di Anastasi ha giocato la sua miglior partita della stagione mettendo in mostra una grande qualità di gioco grazie alla quale ha annichilito i granata, la stessa squadra che era stata capace di battere fuori casa un’altra big del campionato, la Mazarese.

La direzione che avrebbe intrapreso la partita è stata chiara sin da subito. Silvano dopo un minuto scarso costringe De Miere alla paratissima su un tentativo in area: è il preludio al gol biancazzurri che arriva pochi secondi dopo. Su una gran conclusione Giuffrida prende in pieno la traversa: sul pallone si avventa Lukas Corner che in tap-in sblocca la gara e segna il quarto gol della sua stagione.Il gol abbatte psicologicamente il Casteltermini che si ritrova a dover affrontare un avversario che va sulle ali dell’entusiasmo volando in campo.

Il raddoppio arriva al 28’ e porta la firma di Silvano, al suo primo gol con la maglia dell’Akragas, che riceve palla in area da posizione defilata a destra, protegge la sfera e batte De Miere con un tiro preciso. La squadra di Mister La Bianca perde ulteriore lucidità non riuscendo a organizzarsi e compattarsi come è solita fare e l’Akragas continua a giocare in proiezione offensiva.

La ripresa inizia con il terzo gol akragantino, segnato a freddo ancora da Silvano, che batte De Miere con un tocco sotto porta su imbeccata di Lukas Corner, realizzando la sua doppietta personale prima di lasciare il campo all’attesissimo Prestia, al debutto in maglia biancazzurra.  Al 56’ i ragazzi di Anastasi calano il poker con Leonardi che si mette in proprio, salta due difensori e De Miere e insacca a porta sguarnita segnando il gol del risultato definitivo.

Anche nel finale di gara l’Akragas continua ad attaccare andando più volte vicino al 5-0, sfiorato in particolare al 78’ quando dopo due tentativi in area di Lucas Corner e Giuffrida respinti dalla retroguardia, il neo-entrato Taormina si ritrova la palla a una ventina di metri dalla porta scagliando un tiro che si infrange sulla traversa. Il fischio finale sancisce una giornata memorabile per l’Akragas e la fine di un supplizio per un Casteltermini abbattuto psicologicamente dai gol a freddo e incapace di ritrovare lo spirito messo in mostra nelle ultime positive uscite.

La squadra di Mister Anastasi torna nuovamente in vetta raggiungendo Canicattì e Mazarese a quota sedici punti e mandando un nuovo, eclatante segnale di forza al campionato. Resta invece fermo a cinque punti in piena zona play-out il Casteltermini che dovrà lasciarsi alle spalle il prima possibile questo brutto pomeriggio per riprendere il suo cammino verso una salvezza che resta decisamente possibile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, l'Akragas cala il poker sul Casteltermini e torna in testa alla classifica

AgrigentoNotizie è in caricamento