rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Calcio

Licata, al Massimino netta sconfitta contro la capolista: il Catania cala il poker, 4-1 il finale

I gialloblu provano a contrastare la superiorità degli etnei ma dopo pochi minuti vanno sotto addirittura di due reti. La reazione arriva dopo una mezz'ora abbondante, grazie alla rete di Saito che riapre la gara. Nella ripresa, però, il Licata resta prima in dieci e poi in nove, a seguito delle espulsioni di Vitolo e Frisenna per doppia ammonizione. I padroni di casa dilagano nel finale con Palermo e Giovinco su calcio di rigore

Che la sfida fosse piuttosto difficile lo si sapeva, del resto anche alla vigilia Pippo Romano aveva dichiarato che il Licata avrebbe giocato senza nulla da perdere. E così effettivamente è stato. Ma i gialloblu non hanno potuto nulla di fronte allo strapotere della capolista, che si impone al Massimino per 4-1.

Dopo cinque minuti partita già in discesa per i padroni di casa, grazie al ritorno al gol di Sarao che sfrutta di testa l'angolo battuto da Ciccio Lodi. Passano solamente tre minuti e la scena si ripete in maniera pressoché identica: questa volta è Vitale a trovare la propria quinta rete in stagione, replicando il gol siglato domenica scorsa. Il Licata, stordito, prova a recuperare brillantezza nel giro palla. Al 34’ la formazione di Pippo Romano riapre il match, grazie a Saito, che segna il gol del 2-1 a seguito di un’azione sviluppatasi sull’out di sinistra. L’inizio della ripresa è ancora di marca etnea, con De Luca che lavora un buon pallone sulla fascia: il cross non viene per poco trasformato in gol di testa da Sarao. Al 75’ Vitolo becca il secondo giallo e abbandona anzitempo il campo: gialloblu in inferiorità numerica. I rossazzurri trovano, allora, più campo e riescono ad attaccare la profondità con maggiore facilità: al 78’ il gol che mette in sicurezza la gara, grazie a Palermo. Il calciatore si inserisce bene e lascia partire un destro secco che termina sotto l’incrocio dei pali. Nel finale il Licata resta addirittura in nove uomini: Frisenna commette fallo e determina il calcio di rigore in favore degli etnei, ricevendo il secondo giallo di giornata. Il centrocampista va negli spogliatoi e Giovinco trasforma dagli undici metri, calando il poker per i padroni di casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licata, al Massimino netta sconfitta contro la capolista: il Catania cala il poker, 4-1 il finale

AgrigentoNotizie è in caricamento