rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Calcio

Canicattì, Giacchetto: “Contro la Parmonval servirà agonismo, speriamo di giocare a porte aperte con l’Akragas”

Il vicepresidente biancorosso fa il punto della situazione: “Domani affrontiamo un avversario ostico, ci attende una fase decisiva che potrebbe regalarci una meritata promozione”

Dopo la sosta forzata dovuta al focolaio Covid che ha colpito la Mazarese, il Canicattì vuole riprendere la marcia verso il sogno chiamato Serie D. Il percorso verso la promozione domani porta la squadra biancorossa a Palermo, dove affronterà la Parmonval, una delle squadre che ha fatto meglio nel girone di ritorno, in uno dei campi più ostici dell’intero torneo. Il vicepresidente biancorosso Fausto Giacchetto esprime le sue considerazioni alla vigilia del match, che precede il derby con l’Akragas di mercoledì.

Il dirigente del Canicattì analizza in prima battuta la sfida di domani: “Dopo la splendida vittoria contro il Pro Favara - afferma ad AgrigentoNotizie - domani ci aspetta un’altra difficile partita, stavolta in trasferta, contro la Parmonval, una delle squadre più in forma del campionato che al di là della sconfitta di domenica contro Misilmeri, sta facendo benissimo nel girone di ritorno. Una partita impegnativa, un ostacolo importante prima della fine del campionato, con la possibilità per noi di ottenere un risultato importante su un campo difficile. Servirà una prestazione più che tecnica di alto tenore agonistico per questa trasferta”.

Nel parlare del finale di stagione il vicepresidente biancorosso afferma che si sta lavorando per far sì che la sfida contro l’Akragas possa vedere la partecipazione del pubblico: “Speriamo di poter disputare il derby presso il Saraceno di Ravanusa - conclude - a porte aperte: è un auspicio che speriamo si possa concretizzare e poter permettere ai tifosi canicattinesi di vedere una partita così importante, anche se la partita sarà di settimana contiamo sull’apporto del pubblico. Ci aspettano partite impegnative in un lasso di tempo breve nel quale si deciderà il nostro campionato: faremo di tutto per fare risultato pieno in tutte le partite ma restiamo piedi per terra. Affronteremo le gare ad uno ad uno senza pensare alla fine del campionato che quest’anno potrebbe regalarci dopo tanto tempo una promozione in Serie D che sarebbe meritata nonché il riconoscimento per il grande impegno profuso dalla dirigenza Canicattì, con in testa il presidente Licata, in questi anni nei campionati d’Eccellenza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canicattì, Giacchetto: “Contro la Parmonval servirà agonismo, speriamo di giocare a porte aperte con l’Akragas”

AgrigentoNotizie è in caricamento