rotate-mobile
Calcio

Unitas Sciacca, Brucculeri amaro: "C'era un rigore per noi, sono stato espulso senza aver fatto nulla"

Il tecnico dei neroverdi è visibilmente rammaricato a fine partita, dalla sala stampa dello stadio Esseneto di Agrigento. La sua squadra ha messo in difficoltà i padroni di casa: lo Sciacca, al 90', ha fallito una ghiotta occasione per vincere la gara e al 96' ha subito la rete di Semenzin. La prestazione dello Sciacca è stata di livello, anche se l'allenatore recrimina per due episodi giudicati male, a suo dire, dal direttore di gara

"L'Akragas non ha bisogno di nessun regalo per l'organico che ha: noi siamo una squadra giovane e abbiamo peccato di inesperienza".

Totò Brucculeri, tecnico dell'Unitas Sciacca, ha commentato dalla sala stampa dell'Esseneto la sconfitta in extremis subita dai suoi contro l'Akragas: "Quello che mi rammarica sono due episodi eclatanti, uno nel primo tempo e l'altro nella ripresa: per me c'era un rigore sacrosanto per noi. Sono stato espulso senza aver fatto nulla - ha affermato il tecnico neroverde - qualcosa non mi convince francamente. Ci abbiamo provato sino al novantesimo, l'Akragas ha giocato poi con quattro attaccanti praticamente. L'ultima palla è quella da difendere, lo sappiamo. Mi aspettavo questo tipo di gara, importante, tesa, nervosa. L'Akragas ha creato molto, è giusto dare i meriti ai biancazzurri: hanno avuto la pecca di non concretizzare subito. Chi vincerà il campionato? Sia l'Enna che l'Akragas se la giocheranno sino alla fine - ha concluso Brucculeri - noi domenica scorsa potevamo vincere contro l'Enna così come potevamo vincere contro i biancazzurri". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unitas Sciacca, Brucculeri amaro: "C'era un rigore per noi, sono stato espulso senza aver fatto nulla"

AgrigentoNotizie è in caricamento