rotate-mobile
Calcio

Akragas, Rosato è fiducioso: "Nulla è perduto, dobbiamo remare tutti dalla stessa parte per vincere il campionato"

Il Direttore generale e presidente ad interim del club biancazzurro, si è soffermato con un comunicato ufficiale sul momento della squadra: "Capisco i tifosi e il loro stato d'animo, ma ripeto che nulla è perduto. Il mio invito è quello di ricompattare l'ambiente e, adesso più che mai, remare tutti dalla stessa parte per cercare di vincere il campionato. È il nostro primario obiettivo e la squadra, insieme a noi dirigente, farà di tutto per ottenerlo"

Sul pareggio dell'Akragas di domenica contro il Casteldaccia, che è costato la vetta della classifica, è intervenuto anche il Direttore generale, Giancarlo Rosato, presidente ad interim del club biancazzurro, che ha analizzato il momento della squadra: "Non è sicuramente un bel momento per noi, ma ci può stare un calo fisico e mentale dopo aver disputato uno straordinario mezzo campionato e una grande Coppa Italia. È un normale calo fisiologico come ce l'hanno tutte le squadre del mondo. Nessuno è invincibile, non avevamo vinto un bel niente prima e non abbiamo perso il campionato ieri dopo il pareggio con il Casteldaccia. Mancano ancora tante partite alla fine della regular season - ha dichiarato Rosato - e sono certo, come più volte ribadito, che ci sarà da lottare, battagliare e soffrire ogni partita, e contro ogni avversario. Niente è stato perso, abbiamo solo fatto un passo indietro in classifica, ma rimango molto fiducioso per l'esito finale della stagione. Ce la giocheremo fino all'ultimo secondo dell'ultima partita di campionato. Capisco i tifosi e il loro stato d'animo, ma ripeto nulla è perduto. Il mio invito è quello di ricompattare l'ambiente e, adesso più che mai, remare tutti dalla stessa parte per cercare di vincere il campionato. È il nostro primario obiettivo e la squadra, insieme a noi dirigente, farà di tutto per ottenerlo. Le recenti non belle prestazioni sono anche frutto di atleti non al meglio della condizione fisica. Premesso che non deve essere un alibi il nostro, ma la fortuna ci ha totalmente voltato le spalle."

Rosato fa anche il punto della situazione sul fronte infortunati: "Abbiamo l'infermeria piena di acciaccati e infortunati che lo staff sanitario spera di rimettere in sesto il prima possibile. La lista è davvero lunga: Semenzin e Baio hanno subito uno stiramento all'adduttore, Gulino si è procurato una distrazione del legamento crociato anteriore, Pavisich ha avuto problemi di salute e sta recuperando la forma migliore. Anche Vitelli ha accusato un affaticamento muscolare e Caccetta è quasi recuperato dopo il grave infortunio. Ripeto, le assenze non devono essere scusanti perché la nostra rosa è ampia e competitiva, ma certamente il modulo di gioco di mister Terranova, alla quale va la nostra totale fiducia, ne ha risentito parecchio. Con il recupero di tutti - ha concluso il dirigente - sono certo, che torneremo a vincere e a far divertire i nostri tifosi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Akragas, Rosato è fiducioso: "Nulla è perduto, dobbiamo remare tutti dalla stessa parte per vincere il campionato"

AgrigentoNotizie è in caricamento