rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Calcio

Akragas, domani l'ultima di campionato: il bilancio di Coppa sulla stagione biancazzurra

Le parole del tecnico alla vigilia della gara contro il Portici all'Esseneto: "E' stato un campionato di grande crescita, un anno formativo sotto tutti i punti di vista. Sono legato a questi colori, tiferò sempre e comunque per il Gigante"

"E' stata una stagione di grande crescita per me, sotto tutti i punti di vista: umano e professionale, indubbiamente. Sono molto legato a questi colori, tiferò sempre e comunque per l'Akragas".

Marco Coppa, alla vigilia dell'ultima gara di campionato contro il Portici, traccia un bilancio della stagione biancazzurra: il tecnico si ritiene tendenzialmente soddisfatto per quanto ottenuto sul campo.

"Domani sarà un'altra partita complicata, vorremmo vincere per chiudere in bellezza la stagione. In questo campionato non ci sono stati mai risultati scontati. La sconfitta che mi ha fatto più male è stata quella col Siracusa in casa - ha detto il tecnico - non meritavamo di perdere e nemmeno col Trapani. La gara col San Luca non è stata ben giocata, è vero, ma la salvezza era acquisita. I tre punti più belli probabilmente contro l'Igea, abbiamo battuto un avversario che veniva da 11 risultati utili consecutivi. Anche la rete di Rechichi, contro l'Acireale al 97', è stato un momento bellissimo: lì abbiamo raggiunto l'obiettivo stagionale che ci eravamo prefissati. Cosa ho dato io alla squadra? Me lo tengo per me, posso dire cosa invece il club ha dato a me: un'esperienza di cose belle e altre meno, la possibilità di lavorare con un gruppo meraviglioso. Lo spogliatoio è fatto di bravi ragazzi e giocatori - ha concluso - ho costruito un bel rapporto con la curva e con la tribuna. Il mio mestiere è estremamente variabile, un giorno vieni esaltato un altro messo sotto accusa. Sono comunque fiero del lavoro svolto".

Anche Giuseppe Deni ha speso due parole sul futuro biancazzurro: "L'obiettivo del consolidamento della categoria è stato raggiunto con anticipo - ha detto Deni - alzeremo il tiro nella prossima stagione. L'Akragas dovrà essere protagonista il prossimo anno, questo posso ribadirlo. Ci sono stati degli alti e bassi - ha chiarito - però l'obiettivo è stato raggiunto. Il prossimo sarà un campionato con molte siciliane - ha concluso - ci saranno derby affascinanti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Akragas, domani l'ultima di campionato: il bilancio di Coppa sulla stagione biancazzurra

AgrigentoNotizie è in caricamento