rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Calcio

All'Akragas il primo round della finale playoff: contro il Martina Franca all'Esseneto finisce 3-2

Dopo il primo tempo chiuso in parità in virtù dei gol di Bellanca e Barrera, la squadra di Terranova prende il largo grazie alla rete di corner e all'autogol di Brescia a inizio ripresa: la pregevole conclusione mancina di Delgado al 75' tiene vive le speranze dei pugliesi. Il Gigante ha due risultati su tre per arrivare in Serie D domenica prossima

Una vittoria importante ma non ancora decisiva. All'Esseneto, davanti ad una bella cornice di pubblico, l'Akragas gioca una partita di alto livello contro un Martina Franca battagliero che resta aggrappato alla partita anche nei momenti più difficili. Il 3-2 finale, nel complesso giusto per quello che ha detto la gara, dà al Gigante un piccolo margine di vantaggio in vista della partita in terra pugliese di settimana prossima: un margine che andrà certamente difeso con le unghie e con i denti contro questo forte avversario.

Mister Terranova sceglie di confermare il doppio centravanti col tandem Pavisich-Corner e sceglie come rifinitore Bellanca al posto di Piyuka: una mossa che si rivela azzeccata perché è proprio il fantasista di Cianciana a sbloccare la gara dopo appena sei minuti con una punizione bassa e velenosa che batte Maggi. Dopo il gol i biancazzurri restano alti mettendo pressione al Martina, che però alla prima occasione del match riesce a pareggiare. La firma è al 25' del difensore centrale Barrera, che sugli sviluppi di un corner brucia la difesa e segna un gol pesante, perché le reti in trasferta nei playoff valgono.

La reazione dell'Akragas al beffardo pareggio è buona ma il Martina, galvanizzato dal pari, tiene strette le maglie e riparte forte. Al 46' Prestia viene atterrato in area, ma l'arbitro lascia correre tra le proteste dei biancazzurri. Nella ripresa la squadra di mister Terranova riparte con piglio e dopo pochi secondi si riporta in vantaggio grazie a Corner, che su una punizione da sinistra di Prestia brucia la difesa e segna di testa. Quattro minuti dopo i biancazzurri, sulle ali dell'entusiasmo fanno tris. Ferrigno si invola sulla sinistra e mette palla in mezzo: Pavisich e Brescia si contendono la sfera, che finisce con l'entrare mentre Maggi è fuoricasa. L'Esseneto esplode.

Dopo il terzo gol il Martina è costretto a gettarsi in avanti per accorciare il passivo: l'Akragas si chiude per rintuzzare le iniziative ospiti e ripartire in contropiede. Nella fase centrale i biancazzurri sembrano in totale controllo del match ma al 75' il Martina, che ha a disposizione una rosa di tutto rispetto, riesce ad accorciare le distanze con il subentrato Delgado bravo a battere Harusha con un sinistro da posizione defilata in controbalzo.Terranova, costretto in precedenza a sostituire Bellanca con Tarantino, mette in campo Piyuka e Giovanni Taormina al posto di Maiorano e Pavisich, che hanno speso tutto quello che avevano. Nel finale il Martina si getta in avanti alla ricerca di un pari che cambierebbe radicalmente lo scenario in vista del ritorno ma nel quarto d'ora (più recupero) di passione, succede poco ambo le parti e la partita si chiude sul 3-2. 

Il tabellino

Akragas: Harusha, Baio, Ferrigno, Lavardera, Cipolla, Tuniz, Bellanca (69' Tarantino), Maiorano (77' Piyuka), Pavisich (80' G. Taormina), Prestia, Corner. All.Terranova

Martina Franca: Maggi, Aprile, Brescia, Mangialardi (93' Soldano), Barrera, Frucj , Cerutti , Cannito, Ardino (56' Delgado) Petitti (89' Amatulli), Ancora (69' Falconieri). All. Pizzulli

Arbitro: Collier (Gallarate)

Reti: 6' Bellanca, 25' Barrera, 46' Corner, 52' Brescia (aut.), 75' Delgado

Ammoniti: Prestia, Cannito, Maiorano, Delgado

ì

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'Akragas il primo round della finale playoff: contro il Martina Franca all'Esseneto finisce 3-2

AgrigentoNotizie è in caricamento