rotate-mobile
Calcio

Akragas, il patron Deni parlerà con la squadra: "Niente allarmi anche se oggi ho visto svogliatezza"

Il numero uno biancazzurro ha analizzato la prestazione della squadra, che oggi ha pareggiato all'Esseneto contro il Casteldaccia: "Domani incontrerò i ragazzi per capire cosa succede, ma oggi mi ha deluso il fatto che ho visto una squadra svogliata: il gol subito è frutto di tutto ciò". Deni, però, chiede di smorzare le polemiche: "L'Enna dovrà venire a giocare qui, stringiamoci intorno alla squadra perché il campionato è lungo"

"E' un periodo che non va molto bene per noi, dopo l'indecorosa sconfitta in Coppa Italia ci sono state delle difficoltà: anche contro la Nissa siamo riusciti a vincere solo al 94' e oggi registriamo questo pareggio casalingo". 

Il patron biancazzurro, Giuseppe Deni, si è soffermato sull'attuale situazione in casa biancazzurra: il pareggio odierno contro il Casteldaccia fa perdere il primato della classifica, a beneficio dell'Enna.

"Fisiologicamente è normale ci siano delle flessioni, a noi spesso capitano nel mese di gennaio: non c'è da allarmarsi, vediamo di risolvere la situazione. Abbiamo creato sei o sette palle gol nitide - ha dichiarato Deni in sala stampa - se avessimo segnato non saremmo qui a parlare di problematiche. Negli ultimi tempi vedo una squadra svogliata, non possiamo prendere un gol nella maniera di oggi: qui non c'è mancanza di bravura, è svogliatezza. Domani parlerò con i ragazzi, non possiamo perdere di vista l'obiettivo. Ai tifosi posso dire che anche io sono deluso e amareggiato, però dobbiamo smetterla con le polemiche e stringerci intorno alla squadra. Concludo dicendo che siamo ad un solo punto dall'Enna e loro dovranno venire a giocare qui. Il campionato, inoltre, è ancora lungo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Akragas, il patron Deni parlerà con la squadra: "Niente allarmi anche se oggi ho visto svogliatezza"

AgrigentoNotizie è in caricamento