Martedì, 16 Luglio 2024
Calcio

Akragas, è iniziata una nuova era: presentati allenatore, dg e responsabile dell'area tecnica

Alla presenza del presidente Giuseppe Deni, l'intero staff tecnico ha incontrato i giornalisti presenti nella sala stampa dello stadio Esseneto. I programmi societari sono chiari, servirà un campionato di transizione per poi programmare stagioni più ambiziose. Ma il patron, però, non vuole dare obiettivi dal punto di vista calcistico: economicamente servirà assestare la società, poi sarà il campo a parlare

E' ufficialmente iniziata una nuova era per l'Akragas. Ieri mattina, nel corso di una conferenza stampa, sono stati presentati il nuovo direttore generale Graziano Strano, il nuovo responsabile dell'area tecnica Santo Russo e il nuovo allenatore Marco Coppa.

Presenti, tra gli altri, il presidente Giuseppe Deni, la vicepresidente Alessandra Veneziano e il dirigente Salvatore Bottone.

"Era doveroso e necessario presentare il nuovo staff tecnico - ha dichiarato Deni - speriamo di aprire una nuova era che possa portare i nostri colori dove meritano. Le migliori parole sono i fatti, senza di essi tutto rimane nel vuoto. Faremo il nostro campionato, se sarà di assestamento vedremo. Noi vogliamo una squadra giovane, di campioni che dovranno crescere con noi. Ragazzi dall'Imolese? C'è la disponibilità per opzionare alcune figure, i rapporti sono chiaramente ottimi: a mio avviso sarà possibile ma dovremo vedere cosa ne pensa l'area tecnica. Stiamo comunque parlando con i calciatori dello scorso anno, vedremo come si evolveranno queste situazioni. Credo di non avere mai deluso i tifosi, vogliamo fare bene anche in serie D. Il professionismo come obiettivo? Assolutamente sì - ha concluso Deni - questa piazza merita palcoscenici importanti".

Il direttore generale Strano ha delineato il programma della prossima stagione, focalizzandosi sugli obiettivi societari.

"Arrivo con la consapevolezza che c'è una città che ha fame di calcio - ha esordito il dg Strano - l'Akragas è un sogno di molti e per molti: io l'ho realizzato. Non vogliamo illudere la piazza, il nostro patron Deni ha fatto qualcosa di importante la scorsa stagione, sia storicamente che economicamente. Sarà un campionato di assestamento - ha proseguito il dg - ma faremo un torneo per la città e per i nostri colori. La serie D è un campionato importante, occorre attrezzarci bene dal punto di vista societario. Non faremo una squadretta, assolutamente, però devo precisare che non potremo competere per la vittoria del campionato".

 Anche il nuovo responsabile dell'area tecnica, Santo Russo, ha formulato un focus specifico sulla prossima stagione: "Il patron Deni ci ha messo poco per convincermi - ha detto Russo - arrivo in una grande piazza. Vogliamo riuscire a fare un campionato tranquillo, grazie alla fiducia del presidente e del direttore sono convinto che ci riusciremo. Metteremo su una squadra giovane, composta da calciatori che hanno fame".

Il nuovo tecnico biancazzurro, Marco Coppa, si è detto molto contento per l'arrivo all'Akragas: "Per me è un grande onore essere l'allenatore dell'Akragas - ha detto Coppa - ringrazio la proprietà per la fiducia che mi hanno testimoniato. Vogliamo fare il meglio possibile, è questo l'obiettivo. Sono un allenatore equilibrato, non sono né moderno né antico: amo la qualità ma ancora è presto per parlare di sistemi di gioco. Speriamo di riuscire a fare un bel calcio, anche se i risultati sono certamente più importanti. Ringrazio i tifosi, mi hanno riempito di messaggi d'affetto: mi sono già innamorato di questa tifoseria. Quest'anno la serie D a mio avviso sarà ancora più difficile, ci sarà da battagliare". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Akragas, è iniziata una nuova era: presentati allenatore, dg e responsabile dell'area tecnica
AgrigentoNotizie è in caricamento