rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Calcio

Akragas, Terranova non vuole distrazioni contro il Cus Palermo: "Non guardiamo la classifica"

Il tecnico biancazzurro si è soffermato, dalla sala stampa, sul match che i suoi domani giocheranno contro il Cus Palermo: "Il nostro è un obiettivo a lunga scadenza - ha dichiarato - serve scendere in campo tutti uniti verso il risultato". Il patron dell'Akragas, Giuseppe Deni, questa mattina ha incontrato la squadra: "Sarò presente domani allo stadio, ho detto ai ragazzi che la vittoria è d'obbligo"

"Domani il campo sarà certamente appesantito, per via delle condizioni atmosferiche, quindi servirà grande concentrazione ed attenzione". Il tecnico dell'Akragas, Nicolò Terranova, ha commentato alla vigilia, in sala stampa, il match che domani i suoi disputeranno contro il Cus Palermo. 

"Un avversario che sicuramente darà del filo da torcere all'Akragas, dovremo dare tutti qualcosa in più: staff e giocatori. Con queste piogge è difficile anche allenarsi - ha dichiarato Terranova - lo abbiamo fatto a Fontanelle anche se le dimensioni del campo variano e questo magari può condizionarci. Noi non dobbiamo guardare la classifica, siamo a metà campionato: dobbiamo entrare in campo con la voglia e il desiderio di raggiungere l'obiettivo ma manca ancora tantissimo. Non ci sarà Caccetta, avremo notizie dalla prossima settimana: cercheremo di capire concretamente l'entità dell'infortunio. Mancheranno Alessandro Noto e Baio, mentre Lo Cascio e Barrera si sono allenati col resto del gruppo solo da ieri quindi non partiranno titolari. E' sempre bello ricevere il nostro Presidente, sappiamo che l'Akragas è nel suo cuore quindi cercheremo di regalargli tre punti". 

Il patron dell'Akragas, Giuseppe Deni, questa mattina ha incontrato la squadra. Anche lui ha parlato ai microfoni ufficiali della società: "Sarò presente domani allo stadio, ho detto ai ragazzi che la vittoria è d'obbligo. La squadra è carica - ha detto il patron biancazzurro - e credo che ci darà una bella soddisfazione. Ringrazio i calciatori per le belle parole che mi hanno rivolto dopo la vittoria della scorsa settimana: l'affetto è pienamente ricambiato. Ho incontrato anche Caccetta, che contro il Gela si è fatto male: gli ho augurato una pronta guarigione. Comunque lui resta con noi, a prescindere dall'entità dell'infortunio. Come società abbiamo sempre dato sostegno all'area tecnica, al ds vanno i miei complimenti. Lui opererà sul mercato nella maniera più opportuna. Ho sempre detto che i tifosi sono il nostro dodicesimo uomo in campo, li ringrazio sempre e chiedo di coinvolgere quanta più gente possibile per sostenere i ragazzi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Akragas, Terranova non vuole distrazioni contro il Cus Palermo: "Non guardiamo la classifica"

AgrigentoNotizie è in caricamento