rotate-mobile
Calcio

L’Akragas cala il pokerissimo sul Cus e sale al secondo posto

All’Esseneto i biancazzurri vincono 5-1 sul sodalizio universitario palermitano tenendo così la scia della capolista Canicattì vittoriosa sulla Mazarese. Tra i protagonisti assoluti Bernardo Baio, autore di una doppietta: “Felice per i gol ma soprattutto per la prestazione, in questo campionato sono tutti scontri diretti”

Dopo la battuta d’arresto di Castellammare l’Akragas riprende la sua marcia con una vittoria netta sul Cus Palermo che all’Esseneto viene sconfitto con un netto 5-1 che non lascia spazio a grandi interpretazioni. Per i biancazzurri la partita si è messa subito in discesa grazie al gol di testa al 4’ di Silvano cui segue quattro minuti dopo il raddoppio di Leonardi. Il 3-0 porta la firma dell’esterno Bernardo Baio destinato a salire in cattedra nel corso del match: il Cus accorcia le distanze con capitan Pensabene su rigore ma la partita è ormai segnata.

Nella ripresa la seconda rete di Baio e il primo gol in stagione di Gambino fissano il risultato sul 5-1 finale. In virtù di questo successo la squadra di mister Anastasi sale a quota 19 in classifica del girone A di Eccellenza tenendo la scia del Canicattì capolista, reduce dal successo esterno contro la Mazarese. Il modo migliore di arrivare a due giornate di fuoco che prevedono due scontri diretti: il primo a Misilmeri contro la Don Carlo la settimana prossima; il secondo all'Esseneto proprio contro il Canicattì.

Baio: “Bello segnare in questo stadio, dedico il gol a mio padre”

Decisamente uno dei migliori in campo l’esterno Bernardo Baio si è messo in mostra con una doppietta a coronamento di un’ottima prestazione personale. A fine partita il classe 2003 ha espresso la sua soddisfazione per la sua partita e per il risultato: “E’ bello segnare specie in questo stadio - ha affermato - l’importante però oggi era vincere quindi meglio così, avendo segnato io è ancora più bello. Dedico i gol a mio papà che mi segue sempre in ogni partita. In questo momento sono tutti scontri diretti, questa era una partita come le altre l’abbiamo affrontata bene e siamo riusciti a portare a casa il risultato”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Akragas cala il pokerissimo sul Cus e sale al secondo posto

AgrigentoNotizie è in caricamento