rotate-mobile
Sport

Calcio, Roberto Assenzio "ai raggi X"

Intelligente tatticamente, fa della tenacia una delle sue armi vincenti. Il classe 87, conosce il calcio che conta a soli 19 anni, l'Acicatena nella sua strada e il Messina il suo "amore calcistico"

Dopo Salvatore Astarita, ai raggi x finisce Roberto Assenzio. Centrocampista biancazzurro, tutto gambe e polmoni, classe '87 e messinese di nascita, Roberto Assenzio è l'uomo in più dell'Akragas di Pino Rigoli, voluto ad Agrigento per esperienza e professionalità, Assenzio si è ritagliato un posto importante in squadra.

Intelligente tatticamente, fa della tenacia una delle sue armi vincenti. Assenzio, conosce il calcio che conta a soli 19 anni, l'Acicatena nella sua strada e il Messina il suo "amore calcistico". Diventa capitano del Città di Messina, leader dentro e fuori dal campo. La chiamata di Pino Rigoli arriva nel momento migliore, il centrocampista si ritaglia uno spazio importante nella rosa biancazzurra.

Assenzio non fa del gioco aereo il suo asso nella manica, tiene bene il campo e quando Rigoli lo "ordina" insegue gli avversari. Il peloritano, è alto 177 centimetri; con il piede destro ha impensierito centinaia di portieri. Ottimo tiro dalla distanza, ma che spesso si trasforma in assistman.

Fuori dal campo, Roberto Assenzio è marito e padre di un bambina.

?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, Roberto Assenzio "ai raggi X"

AgrigentoNotizie è in caricamento