Pro Favara, col rientro in società di Marrone si punta al salto di categoria

Azzerati gli incarichi dirigenziali, il presidente Rino Castronovo: "Vogliamo conquistare la Serie D"

I dirigenti della Pro Favara, Castronovo, Mendolia e Marrone

Con il ritorno in società dell'imprenditore Salvatore Marrone la Pro Favara rafforza il proprio assetto dirigenziale e programma una stagione di alti livelli. Sono stati azzerati tutti gli incarichi societari e fra qualche giorno saranno ridistribuite le funzioni dirigenziali, potenziando l'organizzazione dello staff per programmare un campionato che possa riportare a Favara la serie D.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Corriamo per vincere - ammette il presidente Rino Castronovo -. Poi, nel corso di una stagione, può accadere di tutto. Ma di certo stiamo cercando di mettere in piedi una squadra competitiva. L’obiettivo a cui puntiamo è mettercela tutta affinché Favara calcistica possa raggiungere la categoria che merita. Grazie al blasone di questa società e alla storia che la stessa ha saputo esprimere nel tempo, abbiamo le carte in regola per tentare di riportare, dopo 20 anni esatti, la serie D a Favara”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

  • La statua di Camilleri diventa un "giallo": polemiche su donatori e progetto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento