rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Sport

Akragas, Pino Rigoli non si nasconde: "Salvezza prima e scalata poi"

Prima conferenza stampa stagionale del tecnico akragantino. L'allenatore parla dei nuovi arrivati e della stagione che verrà, confidando alla stampa di un nuovo importante arrivo

Prima conferenza stagionale di mister Pino Rigoli. Il tecnico biancazzurro, ha oggi risposto alle domande dei giornalisti all'interno della sala stampa dello stadio Esseneto.

"Essere di nuovo qui, per me, è motivo d'orgoglio" ha detto Rigoli. "Inizia una nuova avventura, più importante e più faticosa".

Il tecnico biancazzurro esamina la sua "nuova" squadra. "Manca ancora qualcosina nel reparto avanzato e qualche under in più, credo che ne arriveranno altri due". Pino Rigoli regala una chicca ai giornalisti. "Con noi oggi si allenerà Dario Costa, sono contento perchè è un ottimo elemento. Spero che in serie D faccia bene, ma ripeto: sono fiducioso".

Il tecnico biancazzurro definisce il campionato di serie D "ostico e insidioso". L'allenatore ha ammesso che l'Akrgas non sarà una normale matricola. "Il primo obiettivo sarà la salvezza, dobbiamo pensare da subito a salvarci per poi tentare la scalata. Se l'Akragas è favorita? Abbiamo un ottimo organico, ma davanti a noi ci sono importanti squadre. La Vibonese si è rinforzata, ma anche le squadre campane e il Nuovo Cosenza. Noi - continua Rigoli - vogliamo fare il nostro campionato. Per fare la serie D, serve organizzazione, una buona dirigenza ti permette di andare avanti nel migliore dei modi. Dico per l'ennesima volta - afferma il tecnico biancazzurro - che Agrigento è insieme a Catania, Palermo e Messina la quarta squadra più importante della Sicilia".

Il tecnico Rigoli per ultimo esalta i suoi giocatori, ringraziando chi non è stato confermato. "L'Akragas ha preso prima dei uomini di carisma e poi dei grandi giocatori, vedi Savanarola e Saraniti, ma anche De Rossi e Valenti, gente che sa ben 'parlare' di calcio. Ringrazio chi è stato con noi, ma in molti casi è prevalsa la scelta tecnica. Voglio spendere una parola per Caci, lui era stato confermato, ma ovviamente per adesso si sta guardando intorno". L'Akragas, domani mattina alle 9.30, partirà alla volta di Salemi, per dar vita al ritiro di campionato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Akragas, Pino Rigoli non si nasconde: "Salvezza prima e scalata poi"

AgrigentoNotizie è in caricamento