menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Beppe Meloni

Beppe Meloni

Akragas-Hinterreggio le pagelle, grazie Meloni: il bomber è il migliore

E' raro vedere un bomber anche altruista, lui lo è. Segna tre gol e porta il pallone a casa. E' in pericolo pubblico in area di rigore, ha raggiunto quota dieci gol e fortunamente per gli akragantini, non ha proprio intenzione di fermarsi. "San Meloni"

Una bella Akragas batte una coraggiosa Hinterreggio. I biancazzurri vincono imponendosi per 4 a 2. La squadra di Vincenzo Feola si regala il primato in classifica.

Le pagelle

Antonio Lo Monaco voto 5,5: Nella prima mezz'ora si allunga e salva il risultato. Sulla punizione non ha colpe, non vede partire la palla. Nel momentaneo 2-2 divide la colpa con il difensore. L'attaccante è abile ad alzare la palla e lui forse dovrebbe essere più rapido nell'uscita. Feola di lui dice: "E' giovane, ma anche bravo".

Andrea De Rossi voto 6,5. Festeggiamo insieme, Andrea è tornato. Vederlo correre sulla corsia è un piacere, assist e rapidità: il romano è tornato a fare l'imperatore con i colori biancazzurri.

Pietro Dentice, voto 6,5. I richiami di Feola sono serviti. Le ultime due uscite non sono state da applausi, ma adesso il ragazzo di Torre Annunziata si è rifatto. Pietro serve anche un pallone a Meloni, dandogli la possibilità di mettere quel pallone in rete. 

Ciccio Vindigni voto 6. Dal suo pestone su Gallon arriva il gol del vantaggio. Il suo avversario è più veloce, ma Ciccio prova a domarlo ma per la prima mezz'ora soffre. Fa una partita di ordinaria amministrazione, si prende anche gli applausi nel secondo tempo, per una chiusura degna del suo nome.

Agatino Chiavaro voto 7,5. Capitan Chiavaro stringe la fascia di capitano e pareggia i conti. Quando l'Hinterreggio è passato in vantaggio lo stadio "Esseneto" si è gelato. Lui ha deciso che quella doveva essere una domenica speciale è così è stato: incornata di testa e lì a urlare sotto la "Sud". Il solito "monumentale".

Davide Baiocco, voto 6 (7). Fa il buono e il cattivo tempo. Il suo voto esatto dovrebbe essere 7, ma una piccola punizione per quel rischio corso in area di rigore, qualcuno simpaticamente dovrebbe dargliela. Quindi un voto in meno. Baiocco non crossa ma pennella, è un piacere vedergli fare cose d'alta scuola del calcio.

Emanuele Trofo voto 7,5. Qui c'è qualche trucco, il buon Gattuso nelle partite dell'Akragas si impossessa del corpo di Trofo, è l'unica spiegazione. E' ovunque, non molla mai ed ha deciso di essere il titolare inamovibile di questa squadra. La palma di migliore in campo la toglie solo il signor Meloni. Complimenti ragazzo.

Emenuele Catania, voto 7. Quante botte prende? Gioca bene e non molla mai. Feola gli chiede di ripiegarsi in difesa, ma non è proprio nei suoi sogni. Dovrebbe mordere le caviglia per intenderci. Ieri ha portato a casa un assist e un gol sfiorato. Affidabile.

Nicola Arena, 6,5. Quando Feola lo chiama in panchina, forse ha ringraziato i suoi avi. Esce dal campo stanchissimo. Quando ha la palla tra i piedi i difensori dell'Hinterreggio si piombano su di lui. Cerca il gol ma non arriva. Feola lo monitoria per 90 minuti, per poi in conferenza stampa elogiarlo: "Nicola può risolvere le partite anche da solo".

Beppe Savanarola, 7. Nel primo tempo l'uomo che ha addosso, spera che Savanarola esca presto. Non si ferma mai e corre come un matto. Le palle pericolose vengono dai suoi piedi. Serve un assist perfetto a Meloni, che da bomber mette in rete. Ha avuto occasioni per arrotondare il punteggio, ma sarà per un'altra vola. 

Giuseppe Meloni, voto 8. Che dire? Grazie. E' raro vedere un bomber anche altruista, lui lo è. Segna tre gol e porta il pallone a casa. E' in pericolo pubblico in area di rigore, ha raggiunto quota dieci gol e fortunatamente per gli akragantini, non ha proprio intenzione di fermarsi. "San Meloni".

Angel Dezai, voto 6. Quanti applausi per lui. Il pubblico aspetta l'ingresso del talento ex Modena e quasi spinge la sua corsa. "Corri Dezà". Gli agrigentini gli urlano questo, Angel lo fa, dovrebbe dosare un pò i passaggi ma c'è tempo, intanto godiamoci la sua voglia di spaccare il mondo. 

Risolo e Terminiello :Il primo entra in campo quando l'Akragas ha messo in cassaforte il risultato, il secondo tocca solo un pallone.

Vincenzo Feola, voto positivo: Squadra che vince non si cambia, questo Feola lo sa bene. La sua Akragas al suo arrivo era in pieno sbando, adesso si gode il primato in classifica. Diviso con il Torrecuso? Il campionato inizia adesso.

Silvio Alessi, voto positivo. Regala ai suoi tifosi un altro asso, non fa acquisti banali il presidente. Voleva Tiscione e Tiscione fu, la LegaPro adesso aspetta solo l'Akragas.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento