rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Sport

Salvatore Cocuzza si racconta: "Mai rifiutato un cambio, sono un professionista"

Il centravanti oggi ex Akragas, racconta la sua esperienza in biancazzurro. Per lui oggi qualche rimpianto e tanta voglia di far bene in futuro

Da circa due giorni Salvatore Cocuzza non è più un giocatore dell'Akragas. Il centravanti ha rescisso il suo contratto con la squadra del patron Alessi. Abbiamo intervistato Salvatore Cocuzza, l'attaccante lascia l'Akragas con qualche "rimpianto".

"Andare via così mi dispiace molto - spiega Cocuzza. In termini legali ci sto rimettendo e non poco visto che dovrei stare fermo fino a dicembre".

Secondo le indiscrezioni Cocuzza, si sarebbe rifiutato di entrare in campo nel match contro la Battipagliese, l'attaccante risponde così: "Non ho mai rifiutato nella mia vita di far parte di una partita. Non l' ho fatto nemmeno domenica. Tutte queste sono soltanto cavolate, è tutto falso. A Pomigliano - spiega - ho giocato appena tre minuti, un professionista come mi reputo io, gioca sia un secondo che novanta minuti".

Salvatore Cocuzza, lascia Agrigento e l'Akragas,  tra rimpianti e voglia di riscatto: "Mi dispiace non aver avuto l'opportunità di esprimermi e di dare a questo meraviglioso gruppo, alla società e alla tifoseria quello che volevo. Per me - afferma Cocuzza -  questo è un lavoro e non un divertimento. Ma se manca quello e non ci sono i presupposti è meglio cambiare aria per il bene mio e per il bene del mio entourage".

A Cocuzza, infine chiediamo lumi sul suo futuro: "E' troppo presto per definire il mio futuro, mi toccherà allenarmi da solo a casa mia e non sarà facile. A dicembre cambierò destinazione, speriamo per il meglio. Volevo rivolgere una parola ad alcuni tifosi - spiega l'attaccante - qualcuno ha detto che non ero legato ai miei compagni, a oggi mi sento ancora con tutta la squadra, non ho mai avuto niente con nessuno. Da uomo, e sottolineano da uomo, quale sono ho preferito rinunciare al mio lavoro fino a dicembre. Io so d'avere una dignità e, voglio stare bene con me stesso. Ringrazio di cuore la società, composta da gente per bene che merita tanto, spero davvero che la dirigenza si prenda delle grandi soddisfazioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvatore Cocuzza si racconta: "Mai rifiutato un cambio, sono un professionista"

AgrigentoNotizie è in caricamento