menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della conferenza stampa

Un momento della conferenza stampa

Akragas-Alcamo, Pino Rigoli: "Vinciamo per la nostra gente"

Carica l'ambiente il tecnico akragantino, esaltando le doti della sua squadra e dimenticando la brutta sfida in casa del Marsala. L'allenatore biancazzurro domani contro l'ex Montalbano schiererà nuovamente il tridente

Felicità e tanto fermento, sono queste le emozioni che questa mattina lo stadio Esseneto ha regalato ai suoi tifosi. Una timida rappresentanza di sostenitori biancazzurri ha accompagnato l'uscita dagli spogliatori dei giocatori di Pino Rigoli. Sorrisi e paura di pronunciare quella fatidica parola: promozione.

In una sala stampa gremita, il tecnico dell'Akragas Pino Rigoli si è presentato con il viso disteso, affermando fin da subito: "Non abbiamo vinto ancora nulla, ma ammetto che siamo sulla buona strada".

Dopo circa venticinque partite l'allenatore dei record si sbilancia, vedendo l'obiettivo promozione ad un passo: "Il mio unico rammarico - spiega Rigoli - è quello di non aver vinto contro il Raffadali. Domani, con quei tre punti, potevamo già festeggiare. Ma non pensiamoci più, scendiamo in campo contro l'Alcamo facendo la nostra partita. Mi auguro - continua Pino Rigoli - che la squadra di Montalbano venga qui per giocarsi il match a viso aperto, lo spero per i miei ragazzi ma anche per la gente. Credo che l'Alcamo venga qui senza darci campo, domani l'Akragas deve fare la partita migliore. L'Alcamo - afferma Rigoli - è una squadra che non si scopre mai, all'andata è riuscita a fermarci".

Al tecnico Pino Rigoli vengono chieste quali sono le emozioni di queste ore. "Vedere la sala stampa gremita mi fa capire che oggi è una vigilia importante. Quando io e il mio staff siamo arrivati ad Agrigento ho avuto fin da subito stimoli abbastanza forti. Giornalisti 'dal palato fino' e intenditori di calcio, ho visto un ambiente 'depresso' dopo quel maledetto 17 giugno, ed ho detto ai miei ragazzi vinciamo per questa gente".

Domani l'Akragas e Pino Rigoli vivranno una giornata importante, una vittoria contro l'Alcamo significherebbe più che mai serie D. Pino Rigoli esalta anche il lavoro del patron Alessi, paragonandolo al presidente del Trapani: "Quando il Trapani perse la promozione in B, il loro presidente andò negli spogliatoi dicendo di non disperarsi perchè il prossimo anno quella stessa squadra avrebbe fatto grandi cose. L'Akragas in questa stagione è ripartita da quel 17 giugno, riuscendo a fare grandi cose".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento