menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il patron della ProFavara, Rino Castronovo

Il patron della ProFavara, Rino Castronovo

Il derby tra Favara e Akragas, il "caro" biglietti fa arrabbiare i biancazzurri

Il presidente Rino Castronovo: "Domenica speriamo di vedere uno stadio con sold out, anche grazie alla presenza della tifoseria ospite, che aspettiamo sia presente in massa e per la quale abbiamo riservato il settore della gradinata"

“Con otto euro andiamo a vedere una partita di serie B”. Sono questi alcuni commenti che i tifosi dell’Akragas hanno riservato alla società della ProFavara. Il derby tra i biancazzurri e la squadra di Rino Castronovo si giocherà al “Bruccoleri”. I tifosi non ci stanno ed hanno fatto la voce grossa. “Hanno uno stadio fatiscente e vogliono otto euro?”. Una polemica che accende le giornate che portano all’atteso derby tra la ProFavara e l’Akragas.

"E' una partita per noi importante - dice il presidente della società gialloblu Rino Castronovo - a prescindere dal carattere quasi di stracittadina. Chiediamo ai nostri tifosi di venire allo Stadio e starci vicino con il tifo perché ogni partita per noi é un’occasione per raggiungere la salvezza diretta. Il nostro obiettivo sono i 3 punti, non perché si tratta di un derby ma perché per noi ogni domenica é una finale. Per questo abbiamo chiamato a raccolta al 'Bruccoleri' i nostri tifosi e siamo sicuri che ci sosterranno dal primo all’ultimo minuto. Domenica speriamo di vedere uno stadio con sold out, anche grazie alla presenza della tifoseria ospite, che aspettiamo sia presente in massa e per la quale abbiamo riservato il settore della gradinata. Pro Favara-Akragas deve avere la cornice di pubblico che merita una bella giornata di sport". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento