menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Akragas: passi da gigante verso la serie D, la Lega emette un comunicato

Le 164 società confermate sono quelle iscritte ma molte di esse non hanno versato la quota della fideiussione. Una manna dal cielo che l'Akragas intende prendere al volo. La quota deve essere versata entro e non oltre il 23 luglio

Buone notizie da Roma. La pratica ripescaggio sembra sempre di più tingersi di biancazzurro. L'Akragas dopo la mancata iscrizione di ben quattro società, sembrerebbe a un passo dal sogno.

La tanto attesa serie D potrebbe aprire le porte alla squadra del presidente Silvio Alessi. Sono quattro le squadre che non hanno presentato domanda di iscrizione lasciando quindi degli ambiziosi posti liberi. A informare gli addetti ai lavori è un comunicato della Lega. 
 
"Alla chiusura dei termini, hanno presentato domanda di iscrizione al campionato di Serie D 2012/2013 164 società aventi diritto. Tali domande verranno esaminate nei prossimi giorni dalla Co.Vi.So.D. che, entro il 19 luglio, provvederà a comunicare alle interessate l'esito dell'istruttoria. Le società verso le quali saranno mossi rilievi avranno tempo fino al 23 luglio per presentare ricorso con eventuali integrazioni. Non hanno avanzato domanda di iscrizione 4 società aventi diritto: Atessa Val di Sangro, Montichiari, Valenzana e Virtus Casarano. La stagione 2012/2013 prenderà il via il prossimo 19 agosto con il turno preliminare di Coppa Italia ed il 2 settembre con la prima giornata di campionato".
 
Le 164 società confermate sono quelle iscritte ma molte di esse non hanno versato la quota della fideiussione. Una manna dal cielo che l'Akragas intende prendere al volo. La quota deve essere versata entro e non oltre il 23 luglio. Le società che non verseranno la somma richieste verranno definitivamente escluse. Passi da gigante per l'Akragas, che aspetta alla finestra l'evolversi delle situazioni.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento