menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Akragas-Savoia, le pagelle dei biancazzuri: Arena e Vindigni i migliori

La difesa akragantina è risultata solida e sicura. Il reparto avanzato è stato illuminato dalle incursioni degli attaccanti, fermati da un super portiere Maiellaro

Akragas-Savoia, è stata la sfida delle grandi giocate viste soltanto da una parte. Gli ospiti hanno atteso per 90 minuti i biancazzurri, perfetti in tutti i reparti.

La pagella dei biancazzurri.

Federico Valenti voto 6,5. Non scalda quasi mai i guantoni, per i primi 45 minuti è lo spettatore non pagante del big match. Nel secondo tempo, pecca in una non uscita ai danni di Francesco Scarpa.

Salvatore Astarita voto 8. Si batte come come un leone, mettendo il fisico in ogni azione pericolosa. Fin dai primi minuti, il campano fa capire che oggi per gli attaccanti del Savoia non sarà una partita facile.

Francesco Vindigni voto 8. La fascia da capitano sembra caricarlo, agisce da leader di difesa evitando ogni pericolo. 

Andrea De Rossi voto 7,5. Un terzino tutto cuore e gamba, lavoro duro per il romano che si sacrifica spesso nella copertura. A lui l'arduo compito ben riusciuto di fermare capitan Scarpa.

Tino Parisi voto 7. Nelle prime battute si propone con coraggio, crossa al centro e recupera palloni, riuscendo più di una volta a rendere la vita difficile a Filippo Tiscione.

Gabriele Aprile voto 7,5. Spalla a spalla con De Liguori, prova a non pensare ai cinquemila dell'Esseneto. Rende facile ciò che appare difficile.

Roberto Assenzio voto 8. Polmoni di ferro e lottatore puro. L'ex Messina comanda il centrocampo, ispira Arena e non sbaglia quasi mai. 

Giovanni Giuffrida voto 7.5. Il Savoia non lo spaventa, il pubblico lo carica e lui fa a sportellate con tutti. Chiamato a sostituire capitan Pellegrino, fa il possibile e lo fa bene.

Andrea Saraniti voto 7. Si alza di almeno mezzo metro su ogni cross, su di lui un rigore netto non fischiato. Prova a prendere di testa ogni pallone, creando assist per il compagno di reparto. 

Nicola Arena voto 8,5. Fa ubriacare tutta la retroguardia del Savoia, ha il pallone incollato ai piedi per tutti i novanta minuti cercando il gol in più occasione. Gioca con astuzia e intelligenza tattica. Si beve la difesa in più di un'occasione. A tu per tu con Maiellaro ha la meglio il portiere ospite.

Giuseppe Savanarola voto 7,5.  Fa su e giù per il campo, non risparmiandosi mai. Arretrato quasi a centrocampo, conclude la gara tra gli applausi.

Francesco Vitale voto 6,5. Sogna un gol contro il Savoia, mister Rigoli lo carica e gli raccomanda calma e pazienza. Prova a mettersi in mostra, ma è spesso sovrastato dalla fisicità dei difensori del Savoia.

Maurizio Nassi voto 7. Mette subito la sua esperienza in campo, provando un tiro da fuori area che impensierisce il portiere Maiellaro. Si crea gli spazi giusti per provare a scardinare la difesa ospite.

Agatino Chiavaro voto 7. Il voto del difensore nasce da ciò che è riuscito a dare dalla panchina. Incoraggiamenti e direttive di un veterano. Entra negli ultimi minuti del match, al posto di uno stremato Nicola Arena.

Pino Rigoli voto 9. Prepara il match con meticolosità e astuzia. Fa la giusta pretattica prima del match e non smette di incitare i suoi. Senza Bonaffini e Pellegrino, si adopera come meglio può. Nel post-partita è un fiume in piena che non accenna placarsi.

Silvio Alessi voto 9. E' riuscito a portare all'Esseneto più di cinquemila persone, si è preso gli applausi nel pre partita ed ha elogiato i suoi ragazzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento