rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Sport

Qui Orlandina, Marasco: "Esultare ad Agrigento? Assolutamente no"

L'ex centravanti biancazzurro si racconta. A due giorni dal derby dell'Esseneto il partenopeo, che tanto ha fatto sognare la città dei Templi spiega le sue emozioni

Torna all'Esseneto dopo circa due anni, lo fa con una maglia diversa: Gennaro Marasco, ex attaccante dell'Akragas, domenica arriverà ad Agrigento con la maglia dell'Orlandina. Emozioni e desideri del partenopeo che non dimentica la sua stagione in biancazzurro.

"Dimenticare Agrigento? Come potrei, è una città che mi ha regalato tante emozioni e poi è il luogo dove ho concepito la gioia della mia vita: mio figlio Biagio".

Gennaro Marasco centravanti di razza e trascinatorem ricorda con piacere i momenti vissuti in casa Akragas: "Segnare un gol lì era veramente una grande gioia, esultare sotto quella curva stracolma di gente era un piacere. Ammetto - spiega Marasco - sarà emozionante entrare in quello stadio e ribadisco mi manca anche un pò quella curva".

A Gennaro Marasco chiediamo se in caso di gol esulterebbe: "Non potrei mai esultare - ammette il centravanti partenopeo - è come se avessi un debito verso quella gente. Ho dato il massimo ad Agrigento, mi sono speso moltissimo - commenta Marasco - ma quel maledetto 17 giugno 2012, data in cui perdemmo la sfida contro la Cavese è un dispiacere che non riesco a mandar giù".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qui Orlandina, Marasco: "Esultare ad Agrigento? Assolutamente no"

AgrigentoNotizie è in caricamento