menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Akragas chiude il primo tempo in svantaggio, allo stadio "Esseneto" ancora fischi

Zero-tre e primo tempo da incubo per i biancazzurri di Nicola Legrottaglie, doppio errore di Roberto Maurantonio ed ennesima giornata incubo

Clima surreale, allo stadio “Esseneto” poco più di mille tifosi. Nicola Legrottaglie sceglie dal primo minuto i nuovi arrivati. Esordio per il giovane classe ’96  Di Grazia, tandem offensivo con Candiano e Di Piazza. 

In mezzo al campo Zibert, Salandria e Dyulgerov. In difesa, fuori per infortunio Ciro Capuano, dentro Grea, Muscat, Marino e Cazè da Silvia. Seconda bocciatura consecutiva per Alessandro Vono, al suo posto Roberto Maurantonio. L’Akragas parte subito forte, Dyulgerov in mezzo al campo detta tempi e spazi.

 Al 13’ è Zibert ad ispirare il giovane Di Grazia che prova il tiro all’incrocio ma la palla finisce fuori. Occasione al 20’ per Matteo Di Piazza, il centravanti dell’Akragas a tu per tu con Bifulco non dà la giusta potenza al tiro e il portiere del Matera mette i guantoni. 

Al 30’ il Matera passa in vantaggio: prova la botta Letizia, Maurantonio non trattiene e Infantino insacca di testa. Al 34’ da metà campo si invola di Lo Renzo, saltando tutta la difesa dell’Akragas e palla che finisce in rete 0-2 alla mezz’ora del primo tempo.

Reazione Akragas, su calcio piazzato prova ad infilare di testa Matteo Di Piazza, ma nulla da fare. Il terzo gol arriva al 39’: rolando prova la conclusione Maurantonio rimane immobile e la palla finisce dentro. Zero-tre ed erroraccio di Roberto Maurantonio. I tifosi biancazzurri scelgono di togliere gli striscioni dallo stadio “Esseneto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento