menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nino Di Giacomo e Marcello Giavarini

Nino Di Giacomo e Marcello Giavarini

Akragas, a tutto Giavarini: "Incassi e sponsor? Situazione disastrosa"

Il massimo dirigente biancazzurro chiede più passione al suo pubblico. Il presidente onorario nella conferenza stampa mattutina ha blindato Tirri e Legrottaglie, rilanciando le ambizioni di un club che ha voglia di sentirsi amato dal proprio pubblico

Marcello Giavarini prende in mano la sua Akragas. Il presidente onorario biancazzurro ha dato vita a una conferenza stampa mattutina. In quel dello stadio "Esseneto" il patron akragantino ha reso pubblici numeri e cifre, ma anche strategie e idee.

"Sono qui per ribadire ancora una volta la piena fiducia nell'operato di Nicola Legrottaglie. Ho letto cose sgradevoli sui social, abbiamo allontanato la squadra per questo. Non è giusto criticare un gruppo che sta dando il massimo. Abbiamo dietro di noi società che stanno investendo cinque e sei milioni di euro. Ho sentito l'obbligo di intervenire per affermare che io sono testimone dell'impegno di Nicola Legrottaglie. I risultati degli ultimi tempi sono anche dovuti agli infortuni. Vi ricordo che abbiamo perso: Averni e Scrugli. Senza dimenticare Thiago Cazè. Ho sentito anche dire che una percentuale della piazza non è contenta dell'operato di Peppino Tirri. Vi ricordo che lui che si sta muovendo con il budget da noi indicato. Senza di Tirri io non investo nell'Akragas, chi chiede le sue dimissioni non vuole il bene di questa società. Sono venuto ad Agrigento con grandi ambizioni, mi sono ritrovato a spingere da solo un carrozzone pesante. La situazione sponsor ed incassi è disastrosa. Il prezzo dei biglietti? Vi ricordo che l'Akragas ha effettuato uno sconto, ma che la società paga circa 700 mila euro di contributi ai giocatori. Lo scorso anno nei dilettanti era tutta un'altra storia, nel professionismo giocano i professionisti: quindi contributi da pagare. Voglio anche ricordare - ha detto Giavarini - che con l'inizio del campionato abbiamo dato l'oppurtunità dell'abbonamento family, tutto questo per aiutare i nostri tifosi. Illuminazione? Siamo riusciti a rendere agibile lo stadio, investiremo sull'impianto di illuminazionen e sul manto erboso. Non è possibile che la squadra perda giocatori importanti per carenze strutturali. Stiamo davvero facendo il massimo per raggiungere una salvezza tranquilla. Non riusciamo a raggiungere le quattromila presenze allo stadio 'Esseneto', questo sembra davvero paradossale per chi ha sognato la LegaPro per tanto tempo. Contro Paganese e Catania si è urlato al miracolo, adesso la squadra non va più bene. Chiedo alla città di incoraggiare questi ragazzi, che tra tanti sacrifici e spostamenti continui si allenano con la massima professionalità". 

Marcello Giavarini in vista della sfida di domani contro il Lecce, chiama il pubblico e chiede fiducia:"Giocheremo una grande sfida, a Messina per il derby contro il Catania erano in diciottomila, noi ne chiediamo almeno quattromila". E' un Giavarini in parte deluso ma assai combattivo, l'Akragas promette impegno adesso sta ai tifosi decidere. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento