Giovedì, 13 Maggio 2021
Sport

L'Akragas si riprende lo "scettro": Arena e Longoni gol per la maglia

Nel primo tempo i biancazzurri hanno giocato bene, ma ha peccato sempre di leziosità. Nel secondo tempo sono stati più pratici e cattivi. Arena sembra essere tornato quello dei tempi migliori, Longoni ha classe da vendere

L'Akragas si riprende lo scettro. La vice capolista del torneo di serie D,  nella giornata di ieri, ha battuto la Leonfortese, 4 a 0. Una partita a senso unico, ben dominata dagli uomini di mister Vincenzo Feola. Al pronti via, il modulo offensivo del tecnico l'ha fatta da padrone, ma con Catania che si ripiega al centrocampo l'equilibrio si è visto di più.

A pochi minuti dall'avvio del primo tempo, il primo squillo dell'Akragas è vincente. Tiscione serve Meloni, che di testa mette dentro un pallone facile. Akragas in avanti. Al quarto d'ora di gioco, il nuovo portiere biancazzurro, D'Alessandro, salva il risultato su un'incursione della Leonfortese.

L'Akragas costruisce, facendosi annullare anche un gol. Nel secondo tempo, meno leziosità e più concretrezza: al sesto minuto Savanarola prende palla, supera la difesa avversaria e infila l'ex Vincenzo Pentimone.

Feola chiama dentro Tiscione che non la prende bene e non stringe la mano al suo allenatore. Fuori anche Meloni, il tecnico Feola ridisegna in corsa l'attacco. L'Akragas gioca bene, Arena semina il panico tra gli avversari e si prende una punizione. Il numero 16 biancazzurro, nella sua zolla preferita supera la barriera e batte il portiere. L'asse Arena, Longoni e Savanatola è letale. Il quarto gol arriva da una magia dei "tre": Arena supera gli avversari, serve Savarola, "pennella" per Longoni che segna la sua prima rete con la maglia biancazzurra. Proprio quest'ultimo, qualche minuto prima, aveva impegnato il portiere avversario, con una magia dal limite. L'Akragas si prende gli abbracci del suo pubblico, raggiungendo quota 41 punti.

Nel primo tempo l'Akragas ha giocato bene, ma ha peccato sempre di leziosità. Nel secondo tempo i biancazzurri sono stati più pratici e cattivi. Arena, sembra essere tornato quello dei tempi migliori, Longoni ha classe da vendere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Akragas si riprende lo "scettro": Arena e Longoni gol per la maglia

AgrigentoNotizie è in caricamento