menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vibonese-Akragas, Rigoli non si fida: "Domani non sarà semplice"

L'allenatore biancazzurro, oggi ha incontrato la stampa. Il tecnico ha parlato del match di domani, della sua squadra, delle fatiche della coppa e dell'organico del team di Vibo Valentia

Conferenza stampa della vigilia in casa Akragas, mister Pino Rigoli, questa mattina ha incontrato la stampa. L'avversario di domani, è l'ultima della classe Vibonese, Rigoli non si fida e commenta così il prossimo incontro: "Non mi spiego come la Vibonese occupi l'ultima posizione in classifica. Ha un buon organico, vedi Marasco. Mi sembra strano che questa squadra stia occupando l'ultimo posto in classifica. Mi aspetto una gara - dice Rigoli - difficile, loro metteranno tutto sulla grinta e sulla determinazione. Ci vorrà molta pazienza per sbloccare questa partita, conosco il mister e so che le sue squadre giocano con molto equilibrio".

Da un manto erboso all'altro, il campo di Vibo, non garantisce il massimo dell'affidabilità, l'allenatore dell'Akragas la pensa così:"Noi ci lamentiamo a casa nostra perchè siamo a casa nostra, l'Esseneto va sempre a peggiorare, ma fuori casa dobbiamo accontentarci".

Dopo le fatiche di Coppa Italia, l'Akragas affronta una trasferta impegnativa, a Rigoli viene chiesto come la sua squadra arriva fisicamente a questo impegno: "Spero bene. Le vittorie curano sempre tutti i mali, vincere aiuta a vincere. Sotto l'aspetto mentale gestisci meglio la situazione".

?

Nei giorni passati, Gennaro Marasco, dichiarò di non essere oggi ad Agrigento per volere di Pino Rigoli, l'allenatore ha oggi smentito questa notizia: "Non è assolutamente vero, conosco Marasco, ma non ho mai detto nulla su di lui".

L'Akragas è pronta, Vibo Valentia è il futuro imminente, Rigoli continua a non guardare la classifica: "Dobbiamo guardare sempre in casa nostra. Cosa mi aspetto del match tra la Nuova Gioiese e il Savoia? A livello agonistico, spero ovviamente che il Savoia perda. Ribadisco - conclude l'allenatore - che l'Akragas non deve guardare il cammino degli altri".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento