menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tecnico Rigoli e il giovane Parisi

Il tecnico Rigoli e il giovane Parisi

L'Akragas torna al lavoro, Rigoli: "In squadra solo professionisti"

Giornata di allenamenti in casa biancazzurra. Oggi il tecnico si è intrattenuto con la stampa locale per rispondere alle consuete domande di inizio settimana

Dopo il pareggio di Alcamo torna ad allenarsi l'Akragas. A rispondere alle domande della stampa è stato il tecnico Pino Rigoli. L'allenatore ex Ragusa ha parlato dell'andamento della sua squadra e delle rivali insidiose di questo campionato.

"Ho sentito dire - spiega il tecnico - che è diventato quasi scontato veder vincere l'Akragas. Io non sono molto d'accordo. Vorrei fare un plauso ai miei giocatori, professionisti esemplari e con grande carattere. Se abbiamo accumulato questo bottino importante è solo merito del nostro sacrificio, nulla è scontato in un campionato così ostico".
 
Il tecnico Rigoli parla anche delle squadre che si trovano a ridosso dell'Akragas in campionato. "Non sottovaluto mai nessuno. Il Campofranco è un team molto insidioso, ha in rosa giocatori del calibro di Polito con il trascorso in C1 e di Lo Nigro. Uomini importanti e molto forti. Non dimentichiamo  - afferma Rigoli - del Monreale, squadra costruita molto bene e infine l'Alcamo, che a mio avviso potrebbe benissimo trovarsi in cima alla classifica".
 
Il tecnico biancazzurro guarda avanti e spiega i  prossimi obiettivi di campionato. "Noi vogliamo far bene, ovviamente farebbe piacere chiudere il girone di andata con un bel punteggio. Oggi abbiamo sei punti in più del Campofranco, vorrà dire che per il nostro obiettivo finale serviranno sei punti in meno di quelli che occorrono al Campofranco. Ho in rosa il 90 percento dei giocatori che avevo chiesto, non chiedetemi qual è il rimanente dieci perchè non ve lo dirò mai (sorride ndr). Non servono record, il nostro unico record deve essere quello di vincere il campionato".
 
Ad Alcamo è uscito per infortunio il laterale Vincenzo Morgana. Per il biancazzurro nessuna diagnosi, gli esami strumentali potranno essere fatti nelle 48 ore successiva allo stop. Al suo posto il candidato numero uno è il giovane Parisi, presente oggi in sala stampa allo stadio Esseneto.
 
"Adesso non posso dire se Parisi sarà il sostituto di Morgana - spiega Rigoli - so che il ragazzo domenica ha fatto molto bene, ed è uno dei candidati".
 
"Io sono pronto - ha spiegato il giovane - spero ovviamente di giocare sabato e di fare parte degli undici titolari".
 
Una curiosità di giornata. Continua la promessa fatta da un noto bar agrigentino. Oggi sono state recapitate altre due torte allo stadio Esseneto, i titolari dell'esercizio commerciale hanno promesso una torta per ogni gol segnato dall'Akragas.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento