menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessandro Bonaffini

Alessandro Bonaffini

Nessun caso Bonaffini, Rigoli "coccola" ed esalta il suo centrocampista

L'allenatore in conferenza stampa elogia il suo vice-capitano biancazzurro. Il tecnico spiega le doti tattiche del numero sette dell'Akragas

Ha indossato la maglia dell'Akragas lo scorso anno, si è innamorato da subito, considerandola quasi una doppia pelle. Alessandro Bonaffini, per il secondo anno consecutivo, non smette d'essere "pupillo" della società e della tifoseria akragantina. Nel match contro l'Orlandina partì dalla panchina. Nessun "caso Bonaffini", Rigoli chiarisce tutto: "Alessandro possiede un'intelligenza tattica impressionante, è uno dei giocatori più forti che io conosca. Bonaffini - spiega Rigoli - ha disputato le prime otto partite a gran livello, sacrificandosi e facendo salire sempre la squadra".

Pino Rigoli si "coccola" il suo centrocampista, un giocatore che si adatta a qualsiasi ruolo. Nell'ultima partita all'Esseneto, Bonaffini  lasciò il campo anzitempo, la sua prestazione non fu delle migliori, adesso il numero sette e vice-capitano, prenota per domani un posto e anche un gol contro l'insidioso Messina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento