menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mister Rigoli abbraccia Giuseppe Savanarola

Mister Rigoli abbraccia Giuseppe Savanarola

Akragas che combini? L'Agropoli prima accorcia e poi pareggia

Alla fine Pino Rigoli è tornato allo stadio "Esseneto". L'ex allenatore dei biancazzurri ha, però, ha messo piede nella sua ex città da avversario. Applausi a scena aperta per il tecnico dei record

Alla fine Pino Rigoli è tornato allo stadio "Esseneto". L'ex allenatore dell'Akragas però ha messo piede nella sua ex città da avversario. Applausi a scena aperta per l'allenatore dei record. Akragas e Agropoli danno vita alla prima giornata di ritorno, mettendo sul manto erboso spettacolo e tanto agonismo. Akragas e Agropoli si dividono il bottino, la partita termina 2 a 2.

L'Akragas nei primi minuti è apparsa "indemoniata", Andrea De Rossi ha fatto sua la corsia bruciando gli avversari. Mister Feola mette in panchina per la seconda volta di seguito Nicola Arena: al suo posto Tiscione e Catania. Meloni in avanti supportato da Savanarola, al centrocampo ancora fermo per infortunio Bonaffini, Baiocco e Trofo fanno coppia di centrocampo.

In difesa Vindigni e Chiavaro, sulla corsia Dentice, tra i pali Lo Monaco. Pino Rigoli lancia dal primo minuto Daniele Arena, in avanti Ragosta e Tarallo. In mezzo al campo Berretti e Cuomo, in difesa il gigante Panini. Tra i pali la bestia Luigi Maiellaro, ex Savoia oggi all'Agropoli. La partita si apre subito con le tante occasioni per l'Akragas, al 6' minuto assist perfetto di Pippo Tiscione e gol di Emanuele Catania.

L'Akragas al pronti via mette subito sotto gli ospiti. Rigoli guarda attonito le geometrie dei biancazzurri. I padroni di casa raddoppiano con Savanarola, che al 45' mette dentro il pallone del due a zero momentaneo. La triangolazione tra Tiscione e Meloni, porta al gol il numero 10 akragantino.

Akragas e Agropoli vanno a riposo, nel secondo tempo la mossa di Pino Rigoli cambia la partita. Esce Daniela Arena per il giovane Canotto. Su quella corsia Dentice si trova in difficoltà e l'ex allenatore dell'Akragas si accorge dell'affanno. L'Agropoli accorcia le distanze, Alfano su assist di Ragosta alza il pallone e Lo Monaco non riesce a intervenire. I biancazzurri provano a chiudere il match, la palla nitida arriva a Meloni, che davanti la porta sbaglia un gol quasi fatto.

Qualche minuto dopo Dentice combina un pasticcio, entrataccia su un avversario e rigore. Al dischetto si presenta Tarallo che spiazza Lo Monaco e sigla un pareggio che sa del clamoroso. La partita scorre e l'Agropoli porta a casa un punto importantissimo. L'Akragas ha ben giocato, dominando la partita, ma gli episodi sono stati fondamentali. Due punti in due partite, è questo l'ultimo bottino dei biancazzurri.

Le formazioni

Akragas: Lo Monaco, De Rossi, Dentice, Baiocco, Cindigni, Chiavaro, Tiscione, Trofo,  Meloni, Savanarola, Catania. All. Vincenzo Feola. A disp. Evola, Terminiello, Maraucci, Risolo, Longoni, Pierini, Arena, Napoli, Dezai.

Agropoli: Maiellaro, Napoli, Russo, Esposito, Cuomo, Panini, Alfano, Berretti, Tarallo, Ragosta, Arena. All. Pino Rigoli. A disp. De Luca, Viscardi, Siano, Abate, Alleruzzo, Capozzoli, Canotto, Clara, Cascone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento