menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Akragas sogna la D e un manto erboso adeguato

Il presidente Alessi ha espresso il desiderio di avere alla conferenza stampa di presentazione del nuovo allenatore Pino Rigoli, il primo cittadino Marco Zambuto

Sono ore frenetiche in casa Akragas. Settimana decisiva per il futuro della squadra del presidente Silvio Alessi.  A un giorno dalla consegna della domanda di ripescaggio affidata al tesoriere Mirko Piraneo, la dirigenza prova a tracciare le prime linee guida.
 
Un determinato direttore sportivo Salvatore Catania, non si nasconde e afferma: "Dobbiamo parlare con il nuovo tecnico, il futuro che ci attende deve essere chiaro e speriamo vincente. Dobbiamo allestire una squadra forte, abbiamo azzerato tutte le cariche per poi ridistribuirle in modo adeguato. Domande su riconferme e altro oggi sono premature, il nostro neo tecnico Rigoli dovrà prima valutare e poi decidere, chiariremo tutto a giorni".
 
L'Akragas torna a mettere basi solide per ripartire, ma dalle fondamenta societarie si passa al manto erboso non in perfette condizioni dello stadio Esseneto.
 
Il presidente Alessi ha espresso il desiderio di avere alla conferenza stampa di presentazione del nuovo allenatore Pino Rigoli, il primo cittadino Marco Zambuto, che nei scorsi giorni si era preso l'impegno di valutare il rifacimento dell'ormai quasi "macchiato di verde" stadio agrigentino.
 
I lavori dovrebbero partire fin da subito, in modo da garantire al team guidato dal neo tecnico Pino Rigoli un progetto lineare e importante. A oggi tutto appare fermo, il sogno di tifosi e dirigenza è quello di avere uno stadio in perfette condizione al primo fischio della nuova stagione 2012/2013.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento