menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Fortitudo Agrigento si presenta, i giocatori:"Riempiamo il PalaMoncada"

La squadra del patron Salvatore Moncada, ieri ha fatto il suo primo esordio. Cori e applausi per il nuovo roster biancazzurro, che si appresta a vivere la sua prima stagione in A2 Gold

Si è presentata in grande stile la Fortitudo Agrigento. Nella serata di ieri, al PalaMoncada, è partita ufficialmente la stagione 2014/2015 del roster biancazzurro. I tifosi hanno applaudito dal primo all'ultimo giocatore, lasciando i cori per il massimo dirigente Salvatore Moncada. "E' bello essere nuovamente qui, siamo pronti a vivere un'altra grande stagione. La Fortitudo è una grande famiglia ormai - spiega il patron - ed è composta da persone giuste e serie".

Cittadinanza onoraria in tasca e promozioni e coppa in bella mostra, coach Franco Ciani è pronto per una nuova avventura ad Agrigento:"Quest'anno ci aspetta un campionato difficilissimo. Dobbiamo essere pronti a essere protagonisti di un torneo pieno di insidie. Il livello dell'A2 Gold è molto alto".

Alla ricerca di un nuovo Kwame Vaughn, americano che la scorsa stagione ha fatto impazzire Agrigento, Cristian Mayer ha portato a casa due nuovi assi. Il dirigente ha spiegato le insidie del mercato e la tipologia di giocatore che la Fortitudo ha cercato. "Qui solo gente motivata e piena di voglia di far bene. Come si sceglie un buon americano? Prendere il top è facile, ma per la 'scomessa' ovviamente il fattore C è fondamentale".

Presentata la triade dirigenziale, è stata la volta di staff e giocatori.  Hanno sfilato in ordine il riconfermato Rino De Laurentis, per lui terzo anno in biancazzurro, il giovanissimo Federico Vai e Mattia Udom dalla Mens Sana Siena.

Applausi per l'agrigentino Andrea Portannese, ma soprattutto per il riconfermato play Alessandro Piazza, bolognese e idolo dei tifosi di Agrigento. "Ho voluto tanto la riconferma - ha spiegato Piazza - Agrigento è una piazza importantissima". Applausi per il neo capitano della Fortitudo, Albano Chiarastella, al quarto anno alla Fortitudo. "Riempiamo il PalaMoncada - ha detto Chiarastella - siamo nella storia". Andrea Saccaggi e Marco Evangelisti, i due nuovi innesti, sono subito diventati beniamini dei tifosi. Per Evangelisti coro da stadio e tanti applausi. Infine è stata la volta degli "stranieri", David Dudzinsku e la guardia americana Penny Williams. 

A chiudere le presentazioni è stato Giancarlo Di Simone, sangue biancazzurro per lui e storica presenza in casa Agrigento. "Che dire - ammette un sorridente Di Simone -, è sempre emozionante e stimolante essere qui. Il mio rapporto con gli allenatori? Non buono, anzi bruttissimo". Cori anche per l'alcamese che mette sulle spalle la sua maglia numero otto. La serata è stata presentata dal giornalista Silvio Schermbri, l'evento si è concluso con una foto di gruppo e con un buffet.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento