menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
BASKET: La Fortitudo "cade" nell'amichevole contro il Trapani

BASKET: La Fortitudo "cade" nell'amichevole contro il Trapani

BASKET: La Fortitudo "cade" nell'amichevole contro il Trapani

La formazione di coach Franco Ciani, reduce da due giorni di intensi richiami atletici, ha...

Amichevole d’allenamento, ieri, per la Fortitudo Agrigento, che è stata ospitata al Pala Ilio di Trapani dai colleghi della Lighthouse, che quest’anno milita nel campionati di Divisione nazionale C. La formazione di casa ha vinto la partita per 87 a 75, sfruttando un calo di concentrazione della Fortitudo che dopo il primo quarto (7 - 27) ha iniziato a soffrire sul parquet per cinque tempi.

Un’amichevole alla quale entrambe le squadre si sono presentate con qualche assente: la Fortitudo Agrigento senza Albano Chiarastella (per un leggero risentimento muscolare) e la Lighthouse Trapani senza Ariel Svoboda, anch’esso infortunato.

La formazione di coach Franco Ciani, reduce da due giorni di intensi richiami atletici, ha giocato un primo tempo brillantissimo ed un secondo quarto positivo, con la rotazione ampia di tutti i giocatori del roster. Dopodiché un calo dei ragazzi biancazzurri ha lasciato spazio ai trapanesi. Una diminuzione di intensità dettata per una parte forse da un calo fisico e per un’altra un calo di intensità che potrebbe trovare apparenti giustificazioni nel fatto che si trattava di un’amichevole. Circostanza che lo stesso coach Ciani ha "condannato".  La gara è così passata ad una motivatissima preparazione trapanese, che ha immediatamente chiuso la partita con una vittoria.

"Sicuramente il calo d’intensità che abbiamo avuto
– dice coach Franco Ciani - andava evitato e non possiamo rivalutarlo come uno stop di concentrazione rispetto a quelle che sono le nostre abitudini. Dobbiamo quindi ritrovare alla ripresa dalle vacanze la giusta continuità ed intensità. Per il resto direi che l’amichevole, nel contesto di un momento di ricarico forte, - continua - l’affaticamento era preventivabile. Proprio per questo saremmo dovuti essere più attenti e motivati in certe situazioni".

Il risultato di ieri non preoccupa comunque l’allenatore: "Abbiamo una tabella di programma e nulla viene spostato da questo risultato. Recitiamo però il mea culpa per questa disattenzione e facciamo i complimenti al Trapani, una squadra di categoria superiore, che ha giocato in maniera eccellente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento