Giovedì, 13 Maggio 2021
Sport

Fortitudo, coach Ciani: "Biella? Gli americani hanno fatto la differenza"

I biancazzurri si fermano dopo sei vittorie consecutive. Il poster di Agrigento perde contro Biella con il punteggio di 81-84

“In questo campionato non esistono partite facili”. Franco Ciani esamina la sconfitta della sua Fortitudo, Biella ha vinto al PalaMoncada interrompendo la striscia vi risultati utili consecutivi (81-84). "Noi - dice Ciani - insieme a Scafati siamo le squadre da battere.  E’ evidente - spiega il coach - che gli avversari arrivino qui senza niente da perdere perché tanto un risultato negativo con noi può essere messo in preventivo, mentre uno positivo è ovviamente per loro un risultato che da un valore notevole alla partita. Siamo noi quelli davanti, che tutti inseguono e che tutti vogliono battere. In partita? Siamo stati meno precisi del solito, anche per la stanchezza relativa al fatto che stiamo giocando sempre con un giocatore in meno. Anche Marco Evangelisti ha giocato poco, perché ha un problema ad un piede. Starà fermo per qualche giorno per consentirgli di fare la giusta terapia. Deve recuperare si vede sul campo non ha la solita brillantezza. In questo momento abbiamo un po di ferite da curare. Potevamo vincere ugualmente se fossimo stati più lucidi. Abbiamo fatto tre, quattro errori di fila, cose che dobbiamo evitare in momenti topici della sfida. La squadra ha lottato, ma con minore lucidità, ma non ha mai mollato - ammette il coach della Fortitudo - è chiaro poi che la prestazione nei secondi due quarti di Ferguson è stata notevole. Hall è stato bravissimo, ricordiamo che questo ragazzo ha giocato in Eurolega e infatti ha fatto tre, quattro giocate da Eurolega. Accettiamo questa sconfitta, Biella ha avuto più lucidità di noi nei momenti decisivi, mentre noi, un po’ per i vari acciacchi, un po’ per la stanchezza di questo periodo di rincorsa continua, sicuramente un po’ abbiamo pagato. Questa sconfitta - dice Ciani - non sposta chiaramente né il giudizio positivo sulla stagione né le prospettive, certo è che useremo questa sosta che arriva per essere pronti fisicamente e mentalmente per la partita contro Agropoli”. 

Ad esaminare la sconfitta, anche Andrea Saccaggi. Il giocatore biancazzurro ha chiuso la sua partita con diciotto punti: "Siamo entrati in partita troppo sicuri dopo la nostra serie di vittorie, non abbiamo messo la nostra solita aggressività in difesa – spiega Andrea Saccaggi- Forse ci siamo un po’ rilassati dopo aver ottenuto grandi risultati. Questa è una bella doccia fredda che però ci rimette in riga e ci permette di allenarci con umiltà, recuperare energie e affrontare al meglio la partita contro Agropoli”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fortitudo, coach Ciani: "Biella? Gli americani hanno fatto la differenza"

AgrigentoNotizie è in caricamento