menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aragona Calcio, inizia una "nuova storia"

L'obiettivo della associazione sportiva dilettantistica, è quello di coinvolgere nell'attività quanti più giovani del paese

"Aragona è storia… e noi siamo la sua storia". Con questo slogan riparte, anche se non si era mai fermata, la macchina, dell’Aragona Calcio, che da ieri è ufficialmente rinata con la richiesta di nuova affiliazione alla Federazione Italiana Giuoco Calcio.

Alla massima carica di presidente è stato eletto Giovanni Costanza, due i vice presidente, Demetrio Galluzzo e Filippo Sprio. La carica di tesoriere è ricoperta da Pietro Rizzo. Tra i soci fondatori anche Nino Rizzo, da più di 30 anni al fianco, nella buona e nella cattiva sorte, dell’Aragona, così come Calogero Castellana. L’obiettivo della associazione Sportiva Dilettantistica Aragona è quello di coinvolgere nell’attività sportiva quanti più giovani possibili del paese. Già da più di un mese l’attività è a pieno regime con la scuola calcio guidata da Mariano Cordaro e Giuseppe Priolo e con la squadra della categoria Allievi allenata da Peppe Caltagirone, collaborato dal preparatore dei portieri Salvatore Sciascia e dai dirigenti accompagnatori Gerino Butera e Peppe Bongiovì.

 "Il calcio mi ha sempre appassionato – dice il neo presidente Costanza – alcuni amici mi hanno stimolato a ricoprire questa carica che cercherò di onorare al meglio. L’Aragona Calcio per il paese di Aragona è stata da 50 anni il punto di riferimento di tanti giovani e deve continuare ad esserlo perché in questo progetto vogliamo coinvolgere le famiglie, che invito a collaborare e starci vicino perché così facendo allontaneranno i figli da possibili devianze".

 Entusiasta l’allenatore degli Allievi Peppe Caltagirone. "Sono molto contento per l’entusiasmo che si sta creando tra i nostri ragazzi – dice Caltagirone – anche la società che è stata rifondata è segno di garanzia e serietà per tutto l’ambiente calcistico aragonese. Sono certo che tra qualche anno avremo anche la nostra prima squadra dove questi ragazzi che sto seguendo troveranno spazio".

Anche Mariano Cordaro vuole dire la sua. "Non aspetto altro che conoscere il nuovo presidente per illustrare il progetto che abbiamo con la Scuola Calcio – dice Cordaro – una cosa è certa se tutti lavoreremo bene, tra non molto l’Aragona calcio avrà i suoi campioncini, che faranno la fortuna di questa nuova società".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento