menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aphesis: avanti cosi, seconda vittoria consecutiva per le agrigentine

La prossima gara per le empedocline è ancora una trasferta, a Palermo, in casa della Polisportiva Futura, seconda in classifica. L'incontro è in programma sabato 20 presso la palestra comunale di Borgo Ulivia

Ancora una vittoria per l'Aphesis , che ha superato in trasferta la formazione dell'Auxilium di Sant'Agata di Militello. Si trattava di una gara in cui la formazione del presidente Piero Zarcone mirava a fare bottino pieno, per potere inseguire una migliore posizione sia nella classifica del girone sia complessivamente nell'ambito dei tre gironi siciliani. La vittoria è stata ottenuta ed è questa la notizia principale. Riguardo ai due obiettivi, invece, la soddisfazione è a metà. 

La notizia buona è che si consolida la possibilità di diventare la migliore nona, che permette di giocare i play off salvezza, che permettono di conseguire la permanenza fin da subito qualora venisse vinto il primo "doppio confronto" contro la eventuale migliore ottava dell'intero panorama siciliano. Invece, la speranza di avvicinare l'ottavo posto è stata resa vana dal perentorio successo della Compro Oro Trapani, che ha vinto nettamente contro la più accreditata, sulla carta, Entello, in virtù della maggiore necessità e determinazione delle trapanesi rispetto alle lilibetane.

Francesca Romeo e compagne hanno affrontato una formazione che, probabilmente per problemi vari, pare aver mollato già da tempo le velleità di salvezza in questo difficile girone. La trasferta appariva una formalità, visti gli ultimi risultati e anche in virtù delle informazioni che si avevano dell'unica formazione della provincia di Messina costretta a giocare nel girone A, a cui probabilmente avranno anche pesato le lunghissime trasferte a cui è stata costretta dall'infelice e "poco geografica" collocazione nel girone A (trapanese, palermitano e agrigentino). Ad ogni modo, le aphesisine, sono scese in campo concentratissime e hanno lasciato poco spazio a una formazione che vedeva nel proprio organico pure delle under 14, che, certamente, non potevano mettere quel pizzico di esperienza necessaria per fronteggiare adeguatamente l'impegno. Il risultato di 0-3 (8-25, 10-25 e 18-25) va preso positivamente in quanto muove la classifica, ma, va ricordato, saranno certamente più gravosi gli impegni a venire.

Il coach Giuseppe Candura ha potuto far giocare tutte le atlete a disposizione: il capitano Francesca Romeo (palleggiatrice), Giovanna Azzaretto (libero), Antonella Cipolla e Natalia Tatarishvili (centrali), Anna La Gaipa e Simona Carlozzo (schiacciatrici di banda) e Cinzia Zucchetto (opposto). Nel corso di gara hanno giocato anche la favarese Laura Rizzuto e ha esordito in serie C la giovane empedoclina Daniela Sardella. Tutte si sono ben comportate mantenendo alta la concentrazione.

La cronaca della gara include la matematica retrocessione della formazione messinese, a cui l'Aphesis tutta augura di ritornare al più presto nel massimo torneo regionale. La prossima gara per le aphesisine è ancora una trasferta, a Palermo, in casa della A. S. Polisportiva Futura, seconda in classifica. L'incontro è in programma sabato 20 aprile alle ore 17, presso la palestra comunale di Borgo Ulivia, nel capoluogo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento