menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
CALCIO, ECCELLENZA: Al Ribera il derby con l'Akragas, terna arbitrale da rosso diretto-2

CALCIO, ECCELLENZA: Al Ribera il derby con l'Akragas, terna arbitrale da rosso diretto-2

CALCIO, ECCELLENZA: Al Ribera il derby con l'Akragas, terna arbitrale da rosso diretto

Tre espulsioni hanno spezzato l'equilibrio di una gara che, fino a quel momento, vedeva i...

Giornata di sport all'insegna della vergogna in quel dell'Esseneto. L'Akragas chiude il primo tempo in vantaggio, grazie a un gol del "piccolo" Spina, che al 33' sfrutta un disimpegno sbagliato delle difesa crispina e porta sull'uno a zero i biancazzurri. Nel secondo tempo sale in cattedra il trio delle "meraviglie" composto dal signor Colinucci di Cesena (arbitro della gara) e dai signori Purpi e Bruno di Palermo (i guardalinee). A loro l'arduo, ma non troppo, il compito di rovinare una domenica di sport.

Tre espulsioni in serie, iniziando da Nobile, "reo" di aver sgomitato in aria di rigore, continuando con Guastella, colpevole di un pestone ai danni del difensore di turno, per finire con Russo, responsabile d'essersi difeso all'interno di una mischia dentro l'aria di rigore. Tre rossi diretti che hanno spezzato l'equilibrio di una gara che, fino a quel momento, vedeva i biancazzurri di Raffaele condurre per 1 a 0 e che non dava il minimo segnale di una partita cattiva. Tre rossi diretti che l'arbitro avrebbe fatto meglio a sfoderarsi sulla propria faccia e quella dei suoi collaboratori, visto che di tre espulsioni nessuna era meritevole del cartellino rosso.

Otto contro undici è un gioco da ragazzi per i riberesi di Brucculeri, che pareggiano e superano un'Akragas decimata dalle decisioni arbitrali. Insacca prima l'ex Fallea e in seguito Chiara, che firma la vittoria del team riberese.

E' caos allo stadio Esseneto, i tifosi ironicamente applaudono l'operato della terna arbitrale, imbarazzante a detta dell'intero ambiente agrigentino e non. Il Ribera si va a prendere l'applauso dei suoi tifosi.

La squadra del tecnico Brucculeri, si prende la vetta, con quel pizzico di "fortuna" che ha mandanto in escandescenza la dirigenza akragantina. Uno a due il risultato finale, ma ciò che oggi è successo allo stadio Esseneto, deve far riflettere un po' tutti.

Foto di Calogero Montana Lampo


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento