rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Sport

Akragas "regina" dei derby, biancazzurri vincono contro il Siracusa

Uno a zero e spettacolo sugli spalti, per una partita più che bella. La decide Salvatore Cocuzza

L’Akragas batte uno a zero il Siracusa, al termine di una partita più che combattuta. Allo stadio “Esseneto” spettacolo sugli spalti. Le scuole calcio della provincia hanno affollato la gradinata, ed è stato un colpo d’occhio. Più di trecento bambini, a sostegno dell’Akragas. Il Siracusa è stato accompagnato dai duecento tifosi, i “leoni” hanno venduto cara la pelle. Al termine del tempo regolamentare, ad avere la meglio è stata l’Akragas, abile a crederci sempre ed a non mollare mai. I biancazzurri conquistano tre punti. La squadra di Di Napoli ha raccolto il quarto risultato utile consecutive. Lo score dei biancazzurri è positivo, dieci punti in quattro gare. Match winner di giornata Salvatore Cocuzza.  

Il primo tempo si chiude a reti inviolate. Zero a zero allo stadio “Esseneto” e squadre che giocano a viso aperto. Dopo qualche minuto di studio, dalle parti di Santurro si affaccia Klaric. All’8’ l’attaccante arpiona il pallone, suggerisce per Pezzella che serve Longo, ma Santurro è attende. Il Siracusa si fa spazio con Valenti, ma Pane è attento. La partita si accende al 10’, le due squadre dopo i primi minuti di studio, iniziano ad affondare. La retroguardia del Siracusa è orfana di Turati, gli uomini più pericolosi dell’Akragas sono Klaric e Longo, quest’ultimo prova la botta dalla distanza, Santurro non trattiene ma non c’è nessuno alla ribattuta. 

LEGGI ANCHE: LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Gli ospiti sono pericolosi con Lele Catania, l’ex Akragas prova a spizzare la palla di testa ma sbaglia. Al 18’, l’Akragas recrimina un rigore, Diakite si trascina Coppola, ma per l’arbitro non c’è nulla. Al 23’ azione pregevole di Lele Catania, gioco di gambe e Sepe resta sul posto, suggerimento per Russo prova la botta ma Pane trattiene il pallone. Fallo su Klaric, Pirrello spazza via il pallone e l’arbitro lo ammonisce al 27’.

Al 39’ è il Siracusa a salire in cattedra, si distrae la difesa dell’Akragas, Palermo è abile a calciare ma la palla sorvola il palo. Il Siracusa è ordinato in campo, tatticamente la squadra di Sottil è una delle migliori viste allo stadio “Esseneto”. I biancazzurri provano a sbloccarla con Longo, ma il fantasista dell’Akragas non dà la giusta forza al pallone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Akragas "regina" dei derby, biancazzurri vincono contro il Siracusa

AgrigentoNotizie è in caricamento