rotate-mobile
Sport

Akragas, Catania: "I giovani il nostro futuro, Almiròn una persona seria"

Il direttore sportivo dei biancazzurri parla del mercato. Strategie e nuovi arrivi, Catania ed il club sono vigili

"Stiamo lavorando bene". Salvatore Catania - diesse dell'Akragas - parla del mercato biancazzurro. Il dirigente non fa mistero, ed ammette che alcune trattative sarebbero state già avviate: "Siamo vigili sul mercato, ovviamente non abbiamo un budget a disposizione tale da insidiare le manovre di mercato dei big della LegaPro. La politica dell'Akragas - spiega Catania - è diversa. Noi puntiamo sui giovani, stiamo operando su diverse trattative. I club di serie A e serie B, potrebbero fare al caso nostro, rilanciando alcuni loro giovani e sgravandoci dei loro ingaggi. Sono contento che il blasone dell'Akragas non sia indifferente, abbiamo un progetto ambizioso e la piazza è gradita a tanti. Martinez? Mi sento di smentire questa notizia, proprio non ci sono le basi". In queste ore è circolato il nome di Pasquale Pane, Catania risponde così: "E' un profilo che potrebbe interessarci, ma non mi sbilancio". 

Salvatore Catania ha sposato il progetto Akragas in tempi non sospetti. Il diesse insieme a Silvio Alessi - presidente del cda - è il volto più conosciuto dell'ambiente biancazzurro. Ad Agrigento da quattro anni, Catania non nasconde l'emozione di essere il nuovo direttore sportivo: "E' una cosa che mi riempie d'orgoglio - dice - per me è una grande occasione e spero davvero di fare bene. La più importante a livello calcistico? Si, siamo in LegaPro". Catania in queste ore ha lavorato spalla a spalla con Sergio Almiron: "Non devo di certo presentarlo io, è un ragazzo molto preparato - continua Catania - e lavorare con lui è un grande piacere. E' umile e tra noi c'è una buona e giusta sinergia". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Akragas, Catania: "I giovani il nostro futuro, Almiròn una persona seria"

AgrigentoNotizie è in caricamento