menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Akragas, Rigoli tiene alta la tensione: "I laziali sono forti"

Il tecnico biancazzurro non vuole sottovalutare l'avversario. Sulla carta, San Cesareo è inferiore al team di Agrigento, ma l'allenatore non ci sta

Vigilia di ottavi di finale in casa Akragas. A un giorno dalla sfida contro il San Cesareo, Pino Rigoli tiene alta la tensione."Nessuno deve sottovalutare l'avversario, i laziali sono temibilissimi. Ci vuole la migliore Akragas - spiega l'allenatore biancazzurro - per battere questa squadra. Loro hanno un organico di tutto rispetto e non verranno qui a far la passeggiata. Molta gente era affascinata dalla sfida contro il Taranto, ma credetemi: San Cesareo non è da meno".

A Rigoli viene chiesto lo stato di forma di Nicola Arena, apparso poco lucido nella sfida contro l'Agropoli: "Nicola sta bene, per lui nessun problema".

Chi domani, con molta probabilità, guarderà la sfida dalla panchina è "Sasà" Astarita: "Ha accusato un problema al ginocchio, vediamo nelle prossime ore quali saranno le evoluzioni".

Rigoli non svela i suoi undici di domani, ma quasi sicuramente schiererà dal primo minuto il tridente che tanto ha fatto bene in questo torneo. Savanarola si candida per un posto da titolare, insieme agli inamovibili Arena e Saraniti . In mezzo al campo ancora Pellegrino e Assenzio, mentre Aprile dovrebbe giocare fin da subito. Dietro Vindigni e Chiavaro, nelle fasce spazio a De Rossi e Parisi. 

Appuntamento alle 16, stadio Esseneto: Akragas - San Cesareo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento