menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pasquale Pane

Pasquale Pane

L'Akragas perde ancora, il Cosenza si impone: biancazzurri ko

Il primo tempo si era concluso sullo 0 - 0, ma nella ripresa gli ospiti hanno "messo il turbo". Inutile la rete di Zanini

Nuovo ko per l'Akragas di mister Di Napoli, i biancazzurri perdono con il punteggio di uno a tre. La squadra di mister Di Napoli, paga a caro prezzo gli errori difensivi. 

PRIMO TEMPO. Primi 45 minuti allo stadio "Esseneto". Akragas e Cosenza non vanno oltre lo zero a zero.  La prima occasione arriva al sesto minuto, Zanini suggerisce per Gomez che no look serve Palmiero, ma il centrocampista calibra male. Al 13' ammonizione per Zanini, fallo del terzino.

Al 25' prova la botta Russo, ma la palla termina fuori. Capovolgimento di fronte, il Cosenza si affida al suo uomo migliore, è Gambino ad approfittare di una disattenzione difensiva, l'attaccante si divora un gol quasi fatto, la palla termina sul fondo.

Il Cosenza sale in cattedra e l'Akragas non riesce ad uscire fuori la metà campo. I biancazzurri provano a reagire Salandria prende palla e la indirizza verso Gomez, ma il Cosenza chiude gli spazi. Nel finale Pane salva il risultato ancora su Statella.

SECONDO TEMPO.  Nel secondo tempo, la partita si fa più maschia. Pioggia fitta allo stadio "Esseneto" e schemi che saltano. All'ottavo è Palmiero con un pallonetto a provare ad impensierire Perina, ma la palla termina di poco alto. Il Cosenza esce i muscoli, ma lo fa con troppa irruenza: entrataccia di D'Anna ai danni di Gomez, l'arbitro lo ammonisce.

La beffa per l'Akragas arriva al 14' della ripresa, la difesa biancazzurra si addormenta, Statella indisturbato si sistema il pallone e spiazza Pane. Erroraccio della difesa biancazzurra. Il Cosenza chiama in panchina Gambino, al suo posto Baclet. Gli ospiti prendono coraggio, discesa di Statella, ma Baclet non accompagna l'azione. Al 19' è proprio Baclet, che si alza su un traversone colpendo di testa, ma Pane devia in calcio d'angolo. Al 22' Gomez da calcio piazzato sfiora il gol del pareggio, Perina deve fare gli straordinari, uscita plastica e giusta per l'estremo difensore ospite. I biancazzurri provano a reagire, Gomez è su tutti i palloni.

Nel momento migliore dell'Akragas, arriva il raddoppio del Cosenza, è ancora Statella a sfruttare gli spazi giusti. Di Napoli chiama in panchina Palmiero e Longo, per Coppola e Leveque. A provare la botta dalla distanza è Zanini, ma Perina c'è. Il campo diventa viscido e per l'Akragas è tutto più difficile. Nei minuti finali, i biancazzurri si fanno sotto, è Zanini ad accorciare le distanze. Il Cosenza, non sta a guardare e un minuto dopo, gli ospiti trovano ancora il gol, spegnendo i sogni dell'Akragas. E’ Caccetta a mettere dentro l'uno a tre.  L'Akragas non riesce a mettere in fila una serie minima di risultati utili positivi. 

AKRAGAS-COSENZA 1-3 (60', 73' Statella, 91' Zanini, 92' Caccetta)

Akragas: Pane, Thiago, Riggio, Salandria, Marino, Russo, Zanini, Longo (73’ Leveque), Gomez, Palmiero (73’ Coppola), Salvemini (Addario, Leveque, Carillo, Coppola, Garcia, Assisi, Sepe, Cocuzza, Pezzella, Rotulo, Incardona).

Cosenza: Perina, Corsi, Tedeschi, Blondett, Criaco, Caccetta, Gambino (48’ Baclet), Statella, Ranieri, D’Anna, Filippini (Saracco, Quintiero, Capece, Meroni, Appiah, Baclet, Mungo, Madrigali, Scalise)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento