Mercoledì, 12 Maggio 2021
Sport

Akragas, Nicola Legrottaglie: «Posso dire di aver mangiato il panettone»

La sua panchina per qualche ora è stata calda, adesso l'allenatore dell'Akragas è pronto a scherzarci su. La sua squadra affronterà il Melfi e l'obbligo è ancora una volta quello di vincere

«Posso dire di aver mangiato il panettone». Nicola Legrottaglie ci scherza su, la vigilia tra l'Akragas e il Melfi si fa tra parole, sorrisi e auguri. I biancazzurri hanno dato vita alla seduta di rifinitura in vista del match casalingo di domani. Conferenza stampa e scambio di auguri tra parte della dirigenza e la stampa. L'Akragas ha voglia di regalarsi un sereno natale.

La ricetta giusta potrebbe essere la vittoria di domani contro il Melfi. «Noi abbiamo bisogno di vincere, in settimana ci siamo preparati bene. Non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi, hanno fatto un'ottima settimana, il viaggio è stato lungo ma hanno recuperato alla grande. Formazioni? Non penso ci siano sorprese, ma ho un paio di dubbi. Voglio capire chi a livello psicologico può darci di più. Il Melfi? Non dobbiamo sottovalutarlo. Loro davanti e al centrocampo non sono messi per niente male. Hanno giocatori bravi tecnicamente, dobbiamo essere determinati a non concedere nulla».  

Nicola Legrottaglie nella sfida benefica andata in scena ieri, allo stadio "Esseneto", ha firmato una doppietta. Lui il vizio del gol lo ha sempre avuto: «Spero di trasmettere questa voglia ai miei ragazzi. Bisogna giocare e volere le cose sempre con estrema convinzione». E sul mercato Nicola Legrottaglie ha le idee chiare: «Centrocampo? Non credo sia la nostra prima necessità. Dobbiamo prendere un difensore centrale, ma deve essere qualcuno che faccia al caso nostro oppure mi tengo stretto i miei giocatori».  

L'Akragas da qualche giorno ha un coordinatore dell'area tecnica: Sergio Almiròn, a ringraziare l'argentino è stato Nicola Legrottaglie: «Lo ringrazio a nome di tutti per quello che ha fatto per noi. Ha seguito anche il mio percorso accettando questa sfida e non posso che ringraziarlo. Lui dirigente? Credo che per lui sarà un inizio. Quando un giocatore smette cosi drasticamente ha bisogno di nuovi stimoli, ma ovviamente c'è dispiacere a non averlo in mezzo al campo». 

L'Akragas giocherà domani allo stadio "Esseneto" alle 14, i biancazzurri affronteranno il Melfi, la squadra di Nicola Legrottaglie ha voglia di vincere e di regalarsi una gioia casalinga. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Akragas, Nicola Legrottaglie: «Posso dire di aver mangiato il panettone»

AgrigentoNotizie è in caricamento